Molise, settore immobiliare: cresce la domanda di abitazioni, in calo i prezzi

87

Secondo l’osservatorio di Casa.it nei primi due mesi del 2017 calano significativamente i prezzi a Campobasso, in aumento a Isernia

caseMILANO – Secondo l’Osservatorio di Casa.it sul mercato Immobiliare relativo ai primi due mesi dell’anno in corso, la ripresa del mercato residenziale in Molise è confermata dall’aumento della domanda di abitazioni (+3,9%), tuttavia si assiste ancora al calo dei prezzi (-4,3%), con un valore medio di vendita al metro quadro pari a circa 1.100 euro.

Il budget a disposizione delle famiglie per l’acquisto è di circa 88.000 euro.

Per quanto riguarda i prezzi delle abitazioni in offerta sul mercato, calano significativamente a Campobasso (-4,1%) mentre aumentano a Isernia (+2,7%). Campobasso, con 1.630 €/mq, è la città più cara, mentre a Isernia il prezzo è di 1.130 €/mq.

Cosa accade sul fronte della domanda?

Nei primi due mesi dell’anno, rispetto allo stesso periodo dello scorso anno, in Molise la domanda è cresciuta sia a Campobasso (+5,5%) che a Isernia (+3,5%).

Quali sono le previsioni per I semestre del 2017?

Luca Rossetto_AD Casa.it“Il costante aumento della domanda rilevato in regione è un indicatore importante che conferma la ripresa in atto del mercato immobiliare – afferma Luca Rossetto, Amministratore Delegato di Casa.it –. Un più facile accesso al credito concesso dalle banche e i tassi ai minimi hanno sicuramente contribuito a dare nuova linfa al settore e a risvegliare il desiderio delle famiglie ad acquistare una nuova abitazione.

I dati positivi dei primi due mesi di quest’anno confermano che la spinta propulsiva della domanda manterrà vivace il mercato delle compravendite in Molise anche per tutta la prima parte dell’anno”.