Morto l’attore Flavio Bucci, aveva origini molisane

72

CAMPOBASSO – “E’ morto Flavio Bucci, il grande interprete noto per il personaggio di Antonio Ligabue e decine di film come il Marchese del Grillo”. A renderlo noto, in un post su Facebook, è stato il sindaco di Fiumicino Esterino Montino. Bucci, nato da una famiglia molisano-pugliese originaria di Casacalenda e di Orta Nova (Foggia), da alcuni anni risiedeva a Passoscuro, sul litorale romano.

A trovare l’attore privo di vita e riverso sul pavimento della casa di Passoscuro è stata una persona che aveva accesso all’alloggio e che poi ha dato l’allarme. Inutili i soccorsi da parte del personale del 118 arrivato sul posto. Aveva 72 anni. “Era stato per me e la mia amministrazione motivo di orgoglio aver dato un giusto riconoscimento ad uno dei figli illustri della nostra Casacalenda”. Lo scrive l’ex sindaco del comune molisano, Michele Giambarba, che nel 2016 conferì la cittadinanza onoraria a Bucci. Poi, un appello all’attuale sindaco Sabrina Lallitto: “Perché non intitolargli il nostro cinema-teatro? Sarebbe un’ulteriore testimonianza”.

“Con sgomento e dolore abbiamo appena appreso della scomparsa di Flavio Bucci. Al ‘Teatro del Loto’ di Ferrazzano ci apprestavamo felici ad accogliere, insieme al Teatro Rossetti di Vasto (Chieti), nel prossimo fine settimana, il suo ultimo lavoro teatrale. Un lavoro che raccontava con appassionata lucidità e bellezza l’ascesa professionale e le cadute e le risalite umane di un grande artista quale Flavio è stato”. È quanto si legge in un post su Facebook del ‘Teatro del Loto’. “A lui, che era d’origine della nostra terra, va il grande applauso che ci è restato soffocato nel cuore. A tutti i parenti e gli amici il nostro abbraccio commosso per la scomparsa di un grande attore e di un grande uomo”.