Movida Isernia, la consigliera Bruno (Cpi) replica alle dichiarazioni di Chiacchiari

54

ISERNIA – “Non possono essere i proprietari dei locali, provati da due mesi di lockdown, a pagare il prezzo dell’inciviltà e del mancato rispetto delle norme di sicurezza mostrate da pochi questo sabato notte: il Comune non deve chiedere chiusure anticipate, colpendo i locali ed i cittadini rispettosi delle norme, ma maggiori controlli per impedire comportamenti scorretti”.

È quanto dichiara Francesca Bruno (foto), consigliere comunale di CasaPound al Comune di Isernia, in risposta alle dichiarazioni dell’assessore Chiacchiari.