Nicola Malorni è il nuovo vice presidente della Città dell’Olio

13

logo 25esimo città dell'olio

“Termoli si rivela vista la sensibile impennata estiva di presenze turistiche, anche centro propulsore del turismo enogastronomico e della cultura olivicola della regione”

TERMOLI – In occasione della riunione del Consiglio Direttivo dell’Associazione Nazionale delle Città dell’Olio del 31 agosto 2020, è stato eletto all’unanimità dei presenti vice Presidente dell’Associazione Nazionale, Nicola Malorni, consigliere comunale dell’Amministrazione Roberti e presidente della I Commissione Consigliare del Comune di Termoli.

“Sono grato innanzitutto al nostro Sindaco Francesco Roberti che un anno fa mi affidava questa delega, prima assunta dall’ex sindaco Sbrocca, di rappresentanza delle 24 Città dell’Olio del Molise, permettendomi di incontrare una realtà culturale straordinaria. Noi abbiamo creduto fortemente nel ruolo di Termoli – Città dell’Olio che è stato anche per questo specifico comparto produttivo e di promozione turistica, sin dal primo momento, un ruolo di traino e di promozione per tutto il comparto olivicolo regionale. E i risultati non si sono fatti attendere: innanzitutto la fiducia accordataci da tutti i comuni molisani soci che hanno recentemente riconfermato la mia rielezione al Consiglio Nazionale, e poi oggi il mio ingresso, grazie alla proposta del Presidente Nazionale Michelle Sonnessa, nell’Ufficio di Presidenza.

Termoli si rivela, in un momento storico particolarmente felice del turismo regionale, vista la sensibile impennata estiva di presenze turistiche, anche centro propulsore del turismo enogastronomico e della cultura olivicola della regione, e con questa elezione, per tutto il Paese Italia. L’Associazione Nazionale infatti conta molto sul ruolo che assumerò nell’Ufficio di Presidenza nel promuovere il Turismo dell’Olio che è uno dei punti programmatici più importanti in questo periodo storico. Una particolare sensibilità è stata anche oggi riconfermata nel corso della riunione da molti consiglieri nazionali, e in primis dal Presidente Sonnessa, verso il tema dell’Agricoltura sociale, uno strumento che ho sempre considerato importantissimo di promozione del territorio, soprattutto per regioni come la nostra che è si rivelato in molte occasioni un autentico laboratorio di best practice in questi ambiti.

Termoli e il Molise, forti di una grande coesione regionale delle Città dell’Olio su questi temi, saranno da oggi veri protagonisti anche a livello nazionale! Sono molto felice di poter, insieme al Coordinatore regionale per le Città dell’Olio del Molise Franco Paglia, assessore del Comune di Colletorto, contribuire alla crescita dell’Associazione, augurando all’olivicoltura regionale, nuove adesioni da parte dei comuni molisani, soprattutto perché il Turismo dell’Olio può essere un volano di sviluppo importante per tutti. La Regione Molise, che è stata culla dell’Associazione nel 1994 grazie all’idea di Pasquale Di Lena di fondarla a Larino, potrà ancora una volta essere protagonista in questo importante comparto di sviluppo economico, paesaggistico e turistico nazionale ma abbiamo bisogno di idee progettuali, di energia, di buone pratiche e su questo – dopo l’incontro avvenuto qualche giorno fa con l’Assessore regionale Nicola Cavaliere con i vertici dell’Associazione – sono sicuro potremo lavorare proficuamente anche con il supporto della stessa Regione”.