Orchestra Filarmonica Pugliese in concerto al Cinema S. Antonio di Termoli

41

orchestra filarmonica pugliese 28 dicembre 2022

TERMOLI – L’associazione servizi culturali “Ondeserene” è lieta di annunciare il concerto dell’Orchestra Filarmonica Pugliese diretta dal M° Gianni Minafra e con i solisti Christian Pio Nese (ottavino) e Gianluigi Di Lauro (mandolino), mercoledì 28 dicembre al S. Antonio di Termoli alle 18:00. Il programma prevede musiche di J.S. Bach, W.A. Mozart, G. Verdi, E. Elgar, K. Jenkins, G. Bregovic, G. Minafra, N. Rota, E. Morricone e J. Strauss.

L’Orchestra Filarmonica Pugliese nata a Molfetta (Bari) dalla volontà di un gruppo di musicisti da tempo attivi sul territorio in ambito solistico, orchestrale e didattico, racchiude molte delle migliori giovani individualità provenienti da tutta la Puglia. Costituita nel 2013, subito patrocinata dalla Regione, unico Complesso Strumentale di fascia A riconosciuto dal FUS in Puglia, si è esibita nei più importanti Teatri e luoghi di interesse culturale nelle città di Bari, Brindisi, Lecce, Foggia e nei principali comuni della BAT, valicando presto i confini regionali per farsi particolarmente apprezzare nell’Aprile 2019 al Teatro Argentina di Roma, in una splendida esecuzione del secondo concerto per pianoforte e orchestra di Saint-Saëns, con il giovane talento pianistico di Matteo Pomposelli e nell’ottobre 2021 nella stessa capitale al Teatro Greco.

Per le sue qualità tecniche e artistiche, l’OFP già da diversi anni è l’Orchestra della Finale del “Premio Internazionale pianistico Mauro Paolo Monopoli” di Barletta e “Colafemina” di Acquaviva delle Fonti, in cui affianca e sostiene l’eccellenza pianistica proveniente da tutto il mondo. L’European Ars Academy “Ciccolini” di Trani l’ha eletta come orchestra dei propri eventi concertistici e, con quest’ultima, ha ricevuto il patrocinio dell’Accademia Nazionale di Santa Cecilia per il progetto “Gran Galà Beethoven” per la realizzazione del ciclo di concerti per pianoforte e orchestra del genio di Bonn.

La grintosa compagine OFP è stabilmente nei cartelloni dei maggiori Enti e Fondazioni locali, patrocinati dal Ministero della Cultura; ha trasmesso concerti in diretta per RAICinema e l’Istituto Italiano di Cultura di Amsterdam e ha ricevuto il patrocinio dell’Accademia Nazionale di Santa Cecilia per il progetto “Gran Galà Beethoven” per la realizzazione del ciclo di concerti per pianoforte e orchestra del genio di Bonn.

Ha fatto musica e collaborato con musicisti del calibro di Corrado Giuffredi, Pierluigi Camicia, Maria Pia Piscitelli, Nicola Hansalik Samale, Pietro Borgonovo, Marco Misciagna, Alfonso Soldano, Evgeny Starodubstev, Fabrizio Dorsi, Giuseppe La Malfa, Roberto Corlianò, Francesco Defronzo, Sklodowsky Bartosz, Anna Geniushene, Mai Koshio, Stefania Argentieri, Leonardo Colafelice, ma anche con artisti di area non classica come Ronn Moss, Stef Burns, Andrea Braido e Gianni Ciardo. L’OFP si avvale della talentuosa bacchetta di Giovanni Minafra, direttore stabile dell’orchestra sin dalla sua fondazione, e della direzione artistica di Giacomo Piepoli.

Giovanni Minafra Insegnante al Conservatorio “U. Giordano” di Foggia, già insegnante presso il conservatorio “N. Piccinni” di Bari dove si è brillantemente diplomato, ha suonato con l’orchestra sinfonica di Bari, Lanciano, Pescara, Fiesole (FI) e Alessandria e con l’orchestra del Teatro Petruzzelli di Bari per oltre dieci anni. Ha studiato direzione d’orchestra e composizione con i maestri Nicola H. Samale, Franco Ferrara e Nicola Germinario. Compositore e arrangiatore, è iscritto alla SIAE dal 1986 ed è autore di molteplici trascrizioni ed arrangiamenti per grande orchestra sinfonica oltre a composizioni eseguite da orchestre in tutta Europa e negli USA. Presso il conservatorio di Monopoli ha studiato tecnica di direzione e concertazione con il M° Maurizio Billi e si è diplomato in direzione per orchestra di fiati con il M° Fulvio Creux presso l’Accademia Musicale a Pescara.

Da oltre 20 anni, si è dedicato alla direzione di importanti orchestre di fiati pugliesi, abruzzesi e campane, dirigendo più di mille concerti in tutta Italia e all’estero e, tra le altre, l’Orchestra Sinfonica Italiana e l’Orchestra Soundiff. Nel 2010, a Bergamo, dall’associazione nazionale critici musicali, ha ricevuto il premio ABBIATI VIII edizione per l’esecuzione ella “Cavalleria Rusticana” di Pietro Mascagni. Con l’Orchestra di Fiati Città di Noicattaro ha vinto il 1° Premio della sezione “Sinfonica” del 3º Concorso Festival Fiati Ferrandina 2019.

Christian Pio Nese nasce a Campobasso nel 2007 e inizia a studiare l’ottavino con il padre a circa 3 anni. Già a 6 anni partecipa ai primi concorsi nazionali e internazionali, vincendo il Primo Premio della sua categoria al Concorso Internazionale di Paola, il Premio Giovanissimi ex-aequo per gli strumenti a fiato al VI Concorso Internazionale “Note sul Mare” di Roma nel 2017 e nello stesso anno il Primo Premio al Crescendo International Competition Italia, che lo ha portato a esibirsi nella Weill Recital Hall della Carnegie Hall di New York. Nel 2018 vince il Primo Premio assoluto nella categoria fiati del Concorso Crescendo città di Firenze ed il Premio Crescendo per la Musica da Camera in Duo con il fratello Massimiliano al trombone, esibendosi al Salone dei Cinquecento di Palazzo Vecchio a Firenze, stesso risultato conseguito al Concorso Internazionale “Prodigi della Musica per 4 Stagioni” di Termoli.

Ha partecipato come solista al Festival Pomir di San Pietroburgo (Russia) 2019, al Falaut Festival 2019 e 2020. Ha partecipato come allievo effettivo alle Masterclass del 2°, 3°, 4° e 6° Internazional “Piccolo Summer Camp” di Grado studiando sotto la guida dei più grandi ottavinisti del mondo, che ne hanno apprezzato le grandi doti musicali partecipando con successo ai concerti finali.

Ha fatto parte dell’orchestra di flauti del FALAUT Campus 2015 diretta dal M° Enzo Caroli. Ha debuttato, a soli 7 anni, come solista con l’Orchestra di Flauto Toscanini diretta da Paolo Totti e tenuto concerti da solista con orchestre ed in formazioni da camera in prestigiose sale italiane. Gli è stato assegnato il Premio Angelo Persichilli come “Giovane Talento” nell’ambito del Pescara Flute Festival nel 2021.

Entrato a soli 14 anni al triennio di Flauto presso il Conservatorio “Santa Cecilia” di Roma con il M° F. Albanese. Dal 2016 è ottavino solista e flauto nella Juniorchestra della Accademia Nazionale di Santa Cecilia di Roma diretta dal M° Simone Genuini e per il Concerto di Natale 2022 in diretta Rai Play da Sir Antonio Pappano. Nel 2022 ha vinto il primo premio al BTHWN Wien International Competition e al Birmingham International Music Competition.

Gianluigi Di Lauro nasce a Campobasso nel 1995 e coltiva la passione per la musica sin da bambino. Inizia gli studi musicali al Circolo Musicale “P. Mascagni” di Ripalimosani sotto la guida di papà Tonino, che lo avvia prima allo studio delle Percussioni e successivamente allo studio del Mandolino. Con il passare degli anni partecipa a diversi campus musicali internazionali e a concerti didattici organizzati dall’Associazione Ondeserene di Termoli, a Masterclass tenuti dall’Accademia Internazionale di Mandolino di Savona, a corsi di perfezionamento tenuti dal maestro Ugo Orlandi del Conservatorio Statale di Musica “Giuseppe Verdi” di Milano ed infine frequenta, con il massimo profitto, i corsi Internazionali di Perfezionamento Musicale in Cividale del Friuli (UD) sotto la guida del maestro Carlo AONZO. Divenuto adolescente nell’anno 2016 si iscrive alla neonata Scuola di Mandolino presso il Conservatorio Statale di Musica “Nicola Sala” di Benevento dove studia con i maestri Nunzio Reina, Emanuele Buzi, Edoardo Robbio e Michele De Martino con il quale giunge alla laurea. Negli anni 2015 e 2016 ha tenuto concerti itineranti in Barcellona (Spagna) patrocinati e finanziati dal Parlamento Catalano nell’ambito della Rassegna denominata “Festa Solidaria” in cui è stato primo mandolino dell’Orchestra “Concertante” di Barcellona diretta dal maestro Assunto Nese. Con il M° AONZO, dall’anno 2017, è primo mandolino dell’Orchestra dell’Accademia Internazionale di mandolino e chitarra in Genova, Cividale del Friuli (UD) e Santeramo in Colle (BA).Ha partecipato alla pubblicazione di due CD: “Radici” del Comune di Ripalimosani e “Pu Sone e pu ballà – Cento anni di canzoni a Riccia (CB)”.

È primo mandolino dell’Orchestra Stabile a plettro del Circolo Musicale “P. Mascagni” in cui ha ricevuto 13 premi in qualità di “Virtuoso dell’Orchestra Stabile”. Con la suddetta orchestra, dall’anno 2008, ha tenuto oltre cento concerti in Italia ed all’estero.