Paglione, lettera di buona Pasqua ai capracottesi

47

Candido PaglioneCAPRACOTTA – Il sindaco Candido Paglione (foto) ha inviato una lettera di buona Pasqua ai capracottesi per fare loro gli auguri in questo momento così delicato. Pubblichiamo qui di seguito il testo integrale della missiva.

Cari concittadini, quella che stiamo per vivere è una Pasqua particolare.
Forse è la prima volta, dal secondo conflitto mondiale, che ci apprestiamo a viverla da soli, senza il ritorno e l’abbraccio dei tanti capracottesi che vivono lontano da qui.
Da settimane stiamo lottando per avere ragione di un virus infido che ci sta mettendo a dura prova.
La risposta dei capracottesi è stata esemplare: sia i residenti che quelli lontani, sparsi nei vari angoli del mondo, hanno dato il loro apporto, contribuendo a cementare quella nostra comunità già così unita e coesa.
Il nostro pensiero, in questo momento, va ai capracottesi che, in Italia e nel mondo, stanno combattendo la loro battaglia contro il Covid-19. A loro l’augurio di vincerla questa sfida difficile.
A livello nazionale si cominciano a vedere i primi risultati ma, purtroppo, l’emergenza non è ancora finita. Dobbiamo continuare a tenere duro e non è il caso di abbassare la guardia.
Del resto la festa che ci apprestiamo a celebrare, quest’anno in una maniera inedita per tutti, ci insegna che dopo il sacrificio, dopo la Quaresima, c’è la Resurrezione. La Pasqua, appunto.
L’augurio, allora, è quello di risorgere dopo questo durissimo periodo e che insieme ce la faremo.
Buona Pasqua a tutti!
Il Sindaco
Candido Paglione