Pasquale Morelli il sarto molisano che vestì l’intera Youngstown in Ohio

65

morelli

SAN PIETRO AVELLANA (IS) – Antonio Pasquale Morelli nacque a San Pietro Avellana, in provincia di Isernia, il 13 aprile del 1891, da Paolo Antonio e Maria Lucia Carlino. Negli Stati Uniti stabilì la sua residenza a Youngstown, Contea di Mahoning, in Ohio. Dopo aver fatto una serie di duri e umilianti lavori decise di mettere a frutto la sua abilità di sarto. Sposò in America, il 15 giugno del 1915, Pierina Annetta Colavecchio (nata a San Pietro Avellana il 26 giugno del 1894 da Nicolantonio e Erminia Colaianni). Antonio Pasquale e Pierina Annetta ebbero quattro figli: Fliandro “Philander” (1916-1979), Ida (1917-2003), Paul (1920-2004) e Robert Eugene (1924-1998).

Come sarto Antonio Pasquale lavorò prima in un piccolo garage. Ma presto divenne un punto di riferimento per la intera, numerosa, comunità italo-americana. Anni dopo aprì il suo negozio di sartoria e abbigliamento che chiamò “Glasgow Tailor”. Fu la sua fortuna. Da lui, per i vestiti su misura, si servivano le più importanti autorità politiche, uomini di sport e spettacolo. Negli anni lo affiancarono i tre figli maschi e l’attività conobbe un ulteriore positiva crescita. Ancora oggi, a distanza di tanti anni, si ricorda a Youngstown la figura del “sarto molisano” e del suo ““Glasgow Tailor”. La sua amata Pierina Annetta morì il 22 marzo del 1970. Antonio Pasquale Morelli morì a Youngstown il 28 febbraio 1980.

A cura di Geremia Mancini – presidente onorario “Ambasciatori della fame”