Pietracatella al Salone del Libro 2024

13

PIETRACATELLA – Nel giorno dell’inaugurazione del Salone del Libro di Torino, giovedì 9 maggio, una delegazione del Molise ha proposto al pubblico accorso da tutta Italia le iniziative portate avanti con Legacoop, Cru Unipol e Creeare, e dall’Ordine dei giornalisti del Molise. Nel padiglione OVAL è stato presentato il progetto “Libreria Sfusa”, realizzato con JustMO e Libreria Riguardi, grazie a Legacoop e CRU Unipol, un programma di promozione della lettura e dei libri nell’Area interna del Fortore, cui aderiscono Pietracatella, Tufara e Monacilioni. L’oggetto libro che invade spazi inconsueti del vivere quotidiano e riempie tempi di attesa passivi nei quali invece, attraverso la sua presenza inaspettata, diventerà immediatamente attraente, disponibile e consultabile.

Lo scopo è quello di spostare il libro dal suo luogo fisico d’elezione, portandolo tra gli scaffali dal fruttivendolo o dal parrucchiere, per offrire ai cittadini una nuova occasione di lettura. Presente anche il Sindaco di Pietracatella Antonio Tomassone, che ha ricordato come il suo Comune vincitore del Bando ‘Città che legge’ del CEPELL Ministero della Cultura, sta cercando di avvicinare la cittadinanza alla lettura e implementare l’utilizzo della biblioteca comunale in un’area interna come il Fortore. Il libro e i luoghi quali fulcro della comunità per sviluppare attività di community engagement.

Il primo cittadino di Pietracatella, inoltre, ha incontrato l’Assessore alla Cultura della Città di Torino Rosanna Purchia, a margine della presentazione del progetto della nuova Biblioteca Comunale di Torino, per un progetto di scambio che sta portando avanti la Città di Torino, da realizzarsi nel prossimo autunno. Nella prima giornata del Salone Libro di Torino, sono intervenuti anche il Presidente di Legacoop Molise Chiara Iosue, Nella Rescigno della Coop. JustMo, i giovani della cooperativa di comunità Terramea di Carovilli e il giornalista molisano Giovanni Mancinone, che ha presentato il suo ultimo libro “Mostri”.