POR PNRR Salute: risorse per quasi 50milioni di euro per il Molise

17
palazzo regione
palazzo regione – Foto Regione Molise

REGIONE – Approvato il Programma operativo regionale della Missione 6 del Piano nazionale di ripresa e resilienza della Regione Molise, che attiva risorse pari a € 49.886.186,82. Il POR PNRR raggruppa tutte le attività necessarie a garantire l’operatività programmatica delle risorse previste dal decreto di ripartizione firmato dal Ministro della Salute il 20 gennaio 2022. Il Piano operativo, comprensivo dell’Action Plan, è parte integrante del Contratto istituzionale di sviluppo (CIS), che sarà firmato con il Ministero della Salute.

Attraverso la Missione 6 Salute del PNRR, la Regione Molise, in accordo con il Ministero della Salute, punta a potenziare e riorientare il Servizio sanitario regionale per migliorarne l’efficacia nella risposta ai bisogni di cura delle persone.

Sono due le Componenti previste. La Componente 1 ha l’obiettivo di rafforzare le prestazioni erogate sul territorio grazie all’attivazione e al potenziamento di Strutture e Presidi territoriali. Sono 13 le Case della comunità , 2 gli Ospedali di comunità e 3 le Centrali operative territoriali per le quali la Regione Molise ha previsto l’attivazione. A queste, in un’ottica sistemica, si aggiungono interventi per il rafforzamento dell’assistenza domiciliare, lo sviluppo della telemedicina e l’integrazione con i servizi sociosanitari.

La Componente 2 comprende, invece, misure volte al rinnovamento e all’ammodernamento delle strutture tecnologiche e digitali esistenti: il POR PNRR Missione Salute individua l’acquisto di 23 grandi apparecchiature per i Presidi ospedalieri pubblici, oltre che un aggiornamento dei sistemi software della Rete ospedaliera regionale.

La linea d’investimento della Componente 2 “Verso un nuovo ospedale sicuro e sostenibile” è finalizzata all’ammodernamento antisismico e al miglioramento infrastrutturale complessivo dell’Ospedale di Termoli.

La Componente 2 individua, inoltre, azioni di potenziamento e di diffusione del Fascicolo sanitario elettronico (FSE) e interventi volti ad una migliore capacità di erogazione e monitoraggio dei Livelli essenziali di assistenza (LEA), da realizzare anche attraverso il potenziamento dei flussi informativi sanitari.

Il POR PNRR destina, infine, rilevanti risorse anche alla ricerca scientifica e al rafforzamento delle competenze e del capitale umano del Servizio sanitario.