San Pietro Avellana, furti in abitazione, minacce ai vicini: arrestata 49enne

foto-controllo-carabinieriSAN PIETRO AVELLANA (IS) – Continuano le attività dei Carabinieri per prevenire e contrastare reati di ogni genere in provincia di Isernia. L’ultima operazione in ordine di tempo è stata eseguita questa mattina all’alba, quando a San Pietro Avellana, i militari della locale Stazione hanno tratto in arresto una 49enne del posto, che si era resa protagonista di una serie innumerevole di reati ai danni di alcuni vicini di casa.

Furto in abitazione, atti persecutori, lesioni personali e minacce continue, utilizzando anche un coltello da cucina come arma impropria, erano questi i reati che alcuni vicini di casa della donna erano stati costretti a subire in più circostanze.

Le indagini dei Carabinieri hanno però messo fine a questi continui atti di violenza, infatti a carico della donna sono stati raccolti gravi indizi di colpevolezza ed evidenziata in dettagliate informative inviate alla competente Autorità Giudiziaria, la sua elevata pericolosità sociale, che hanno portato all’emissione di un ordine di carcerazione per il quale la donna, dopo le formalità di rito, è stata trasferita in carcere.

Controlli a tappeto sono proseguiti anche in altri comuni dell’alto Molise, dove i militari delle Stazioni territorialmente competenti e quelli del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Agnone, hanno eseguito accertamenti su cinquanta veicoli in transito lungo le arterie principali, identificato settanta persone tra conducenti e passeggeri, contestato dieci violazioni alle norme in materia di sicurezza stradale, ed eseguito infine ispezioni in materia amministrativa e igienico-sanitaria presso sei locali pubblici.