Scomparsa di Silvia Pizzanelli, lutto cittadino a Isernia

157

luminiISERNIA – Il Sindaco di Isernia Giacomo d’Apollonio, ritenendo di interpretare i sentimenti dell’intera collettività di Isernia profondamente colpita e addolorata per la prematura scomparsa della giovanissima concittadina Silvia Pizzanelli, studentessa della scuola media “Andrea d’Isernia”, avvenuta a seguito di un malore improvviso verificatosi durante le ore scolastiche, suscitando immensa commozione e dolore soprattutto tra i coetanei e i compagni di scuola,

PROCLAMA

● il LUTTO CITTADINO per l’intero arco di tempo in cui avranno luogo i funerali, lunedì 12 ottobre, nella chiesa del “Sacro Cuore”, con inizio alle ore 15:30, fino alla conclusione della cerimonia funebre.

DISPONE

● L’esposizione a mezz’asta delle bandiere negli edifici pubblici comunali.
● La sospensione dell’attività didattica del giorno 12 ottobre per il solo Istituto Comprensivo San Giovanni Bosco, frequentato dalla giovanissima studentessa scomparsa.

INVITA

● I titolari delle attività commerciali ad abbassare le saracinesche o sospendere l’attività in segno di lutto, in occasione delle esequie.
● I Dirigenti scolastici delle scuole cittadine a far osservare, durante l’orario delle lezioni, un minuto di raccoglimento.

ORDINA

Ai fini della massima prevenzione alla diffusione del Covid-19 di adottare le seguenti misure:
● durante la fase di espressione di cordoglio presso la casa funeraria, indossare i dispositivi di protezione individuale, evitare ogni forma di assembramento sia all’esterno che all’interno della struttura, di accedere negli ambienti della casa funeraria in piccoli gruppi e osservando la distanza di sicurezza interpersonale;
● durante il rito funebre, presso la Chiesa verranno indossati i dispositivi di protezione individuale, saranno tassativamente osservate le disposizioni relative alla capienza massima consentita dalle vigenti normative anticovid, occupando soltanto i posti appositamente contrassegnati, saranno altresì limitate al massimo le rappresentanze scolastiche, contenendole a 2/3 unità;
● eventuali ulteriori manifestazioni di solidarietà potranno aver luogo all’esterno della chiesa rispettando, in ogni caso, il divieto di assembramento e il mantenimento delle distanze interpersonali.