Sesto Campano, successo della Fillea CGIL alla Colacem

29

cgil filleaSESTO CAMPANO – “93 lavoratori della Colacem su 106 si sono recati a votare per rinnovare la propria RSU. pari a 87,73% dei votanti. È un dato eccezionale! Non c’è confronto con le percentuali ad esempio delle elezioni politiche che raccoglie in Italia la più alta percentuale dei votanti.

I lavoratori credono al ruolo della RSU e alla capacità di rappresentare i problemi organizzativi e di sicurezza che di volta in volta si manifestano dentro la fabbrica, ma anche nelle relazioni con l’intero Gruppo e nella filiera della produzione del cemento.

Si ricorda che i Rappresentanti Unitari sono scelti da tutti i lavoratori e così rappresentano tutti i lavoratori nella contrattazione integrativa aziendale e di Gruppo. Su 93 votanti, 50 lavoratori hanno scelto la Fillea CGIL eleggendo Sergio Savastano e Giampiero Nucci. La Fillea CGIL ha così ottenuto la maggioranza assoluta con il 54,34% dei voti validi.

Ringraziamo i lavoratori per la fiducia data alla Fillea C.G.I.L. e ai suoi candidati, una fiducia riposta a una grande Organizzazione Sindacale che ha impegni precisi: – rinnovare il Contratto Collettivo Nazionale di Lavoro del cemento, la cui funzione fondamentale è quella di aggiornare le condizioni di lavoro.

Non è mai stato un compito banale, ma in questi anni nei quali l’economia cambia continuamente e anche rapidamente è ancora più strategico. Il cemento è passato da 45 milioni di tonnellate di produzione annuo in Italia a 18 e il Gruppo Colacem ha dovuto fare importanti ristrutturazioni per ridefinire il proprio spazio di mercato, processo ancora non terminato che già si deve affrontare una nuova fase poiché con la ripresa economica post pandemia e i forti incentivi varati dal Governo, si assistono a richieste importati di produzioni di tutte le materie prime, ma anche alla lievitazione dei prezzi e tutto ciò come è facilmente intuibile ha già aperto a nuovi scenari.

Non solo quindi il nuovo CCNL, ma anche l’integrativo di Gruppo, che in Colacem deve sostituire gli integrativi di stabilimento sospesi ormai da troppi anni. Proprio la definizione del primo integrativo di Gruppo, rappresenta per la Fillea CGIL e tutti gli RSU eletti nelle fabbriche Colacem lo scenario importantissimo per normare, ma anche redistribuire quote di salario legato alle produzioni, definire i nuovi tickets mensa, valorizzare le risorse umane, attraverso anche il miglioramento delle competenze professionali. Compiti e funzioni importanti di cui siamo certi con il confronto schietto e l’appoggio dei lavoratori sapremo affrontare. Con tali motivazioni la Fillea CGIL ringrazia tutti i lavoratori della Colacem di Sesto Campano per il consenso dato.

Si ringraziano i RSU eletti che sono stati e saranno sostenuti da tutte le strutture della CGIL: dalla Fillea Territoriale, alla Fillea Abruzzo Molise e Nazionale. Si ringraziano gli altri candidati per il loro apporto indispensabile per il raggiungimento del consenso avuto. La Fillea CGIL inoltre conferma il proprio impegno a sostenere la Colacem, perché il Molise ha bisogno di fabbriche per la sua economia e per l’occupazione, i molisani non possono solo emigrare, ma devono avere nel proprio territorio occasioni di buona occupazione, inoltre è anche necessario seguire e valorizzare il ruolo sociale esercitato dalla fabbrica, affinché costantemente si rispetti e preservi il territorio” è questa la nota di Filea CGIL Abruzzo Molise.