Toma rassicura: “Al ‘Gemelli Molise’ Radioterapia non sarà interrotta”

15
presidente toma
presidente Toma – Foto Regione Molise

CAMPOBASSO – “Non ci sarà alcuna interruzione della radioterapia per i pazienti molisani”. Donato Toma convoca la stampa dopo l’esplosione del caso Gemelli Molise con l’annunciato stop alle cure dal prossimo primo ottobre e dice che il problema sarà risolto “entro poche ore”.

Il governatore precisa che parla esclusivamente nel suo ruolo di commissario alla sanità, e infatti accanto a lui c’è anche il subcommissario Giacomo Papa. Toma afferma di aver sollevato il problema a Roma, dopo essere stato informato dal Gemelli, nello scorso mese di luglio, e di aver chiesto ai tecnici ministeriali di mettere fuori budget i fondi per la radioterapia. Si attende una risposta nelle prossime ore.

“Abbiamo chiesto lo sforamento – sottolinea – e aspettiamo la risposta a breve. Se la risposta non dovesse arrivare, ma io ho buoni motivi per ritenere che arriverà, abbiamo la necessità di dare priorità agli interventi salvavita e la radioterapia è la priorità. Per questo tutto il budget non consumato andrà rideterminato, reindirizzato, sulla radioterapia attraverso un provvedimento commissariale”.

Toma quindi conclude: “Il problema dell’interruzione di radioterapia non esiste, non c’è e non ci sarà. La comunicazione deve essere precisa, non si possono utilizzare i molisani che hanno bisogno di cure come clava per colpire la struttura pubblica”.