Ucraina, Bregantini dice no alla violenza: “Costruiamo ponti e non muri”

14

bregantiniCAMPOBASSO – “La pace e la sua diffusione non si arrendono mai. Perciò la pace regni nelle nostre vite, nelle nostre scelte e nei nostri cuori. Mai usare atteggiamenti di violenza o di prevaricazione. Costruiamo ponti e non muri, mediante la stima reciproca e il dialogo fraterno”. E’ quanto afferma l’arcivescovo di Campobasso, Giancarlo Bregantini, con una lettera-appello ai fedeli sulla guerra in Ucraina. “Una guerra – scrive – che ha dato un’infinita tristezza al cuore di tutti noi”.

Bregantini annuncia che la Diocesi seguirà la richiesta di Papa Francesco per una giornata interamente dedicata al digiuno e alla preghiera il prossimo 2 marzo, mercoledì delle ceneri. “Le parrocchie della nostra diocesi – spiega – saranno fari luminosi di preghiera in tanto buio”. Saranno organizzati vari momenti specifici in ogni parrocchia. Alle 20 ci sarà in particolare un momento di supplica e di adorazione eucaristica nella parrocchia di san Paolo in Campobasso. La preghiera continuerà per tutta la notte fino alle 8 del mattino, con i turni delle varie parrocchie che aderiranno e si concluderà con la santa messa.