Volley, Europea 92 Isernia–Givova Scafati 0-3: nuovo ko per la squadra di Montemurro

100

Smarrita la strada della vittoria per la squadra molisana

Europea 92 IserniaISERNIA – Ancora una prestazione da dimenticare ed una sconfitta per l’Europea 92 che sembra aver completamente smarrito la strada per la vittoria.

Anche contro uno Scafati tutt’altro che irresistibile, le isernine sono autrici di una prova scialba, incolore, che trova solo a parziale scusante l’assenza per squalifica di Boffa ed una settimana travagliata a causa di alcuni infortuni. L’inizio delle padrone di casa è tutto da dimenticare: un attacco deficitario ed una ricezione imbarazzante spiana la strada alle campane che vincono il set con uno scarto addirittura di sedici punti.

L’Europea 92 sembra avere una scossa al cambio di campo e la gara diventa più equilibrata a partire dalla seconda frazione di gioco. Dopo il secondo time-out tecnico, coach Montemurro cambia regia con l’ingresso della Angone e le isernine si portano avanti di ben cinque lunghezze (22-17). Ma ancora un black-out mentale permette allo Scafati di rimontare ed andare a vincere il set sul filo di lana.

Sostanziale equilibrio anche nel terzo parziale, dove gli errori continuano ma su entrambi i fronti. Il finale diventa avvincente con le padrone di casa che rimontano dal 20-22, poi rivanno sotto 22-24, annullano due match-point, ma poi cedono definitivamente ai vantaggi. Dopo la sosta pasquale, l’Europea 92 cercherà di ritrovare la vittoria sul campo del Castelvetrano, ultimo della classifica.

TABELLINO:

Europea 92 Isernia – Givova Scafati 0-3

Europea 92 Isernia: Baruffi 1 punto, Monitillo 12, Murri 9, Morone 12, Santin 2, La Rocca 3, Miceli (L), Angone 3, Mercieca 4; all. Montemurro

Givova Scafati: Vinaccia 7, Ricciardi 2, Caputo 12, Manzano 10, Peluso 2, Alikaj17, Moretti (L), Manzo, Seggiotti n.e., Marra (2L) n.e.; all. Lionetti

Arbitri: Adamo e Salvati di Roma di Napoli

NOTE: parziali 9-25, 23-25, 24-26; durata set 21’, 30’, 36’; battute ace/sbagliate Isernia 2/7, Scafati 2/1; muri Isernia 5, Scafati 6; spettatori 150 circa