‘Yo lo vi. Visioni di guerra’, le opere di Goya da Chieti a Campobasso

27

CAMPOBASSO – Continua con successo, presso Palazzo GIL, sede della Fondazione Molise Cultura, la mostra Yo Lo Vi. Visioni di Guerra, che propone per la prima volta al pubblico un quadro recentemente ascritto dal Curatore, il critico d’arte e Consigliere di Stato Floriano De Santi, al pittore Pieter Paul Rubens, una selezione di tele e incisioni del Maestro Domenico Fratianni, e quaranta opere di Francisco Goya offerte in prestito gratuito dal Museo Universitario di Chieti. Il Museo ha ricevuto la preziosa collezione dalla Fondazione Immagine Arte e Scienza di Chieti, e il prestito è stato possibile grazie a una convenzione atta a promuovere scambi culturali tra il Museo Universitario, diretto dal Prof. Luigi Capasso, e la Fondazione Molise Cultura.

L’esposizione, visitabile fino al 14 novembre dal martedì alla domenica, dalle 10 alle 13 e dalle 17 alle 20, rivela come, nel corso della storia, gli sguardi di Rubens e Goya e Fratianni restituiscano allo spettatore la propria percezione della guerra, del dolore e dell’incertezza della condizione umana attraverso il linguaggio universale dell’arte. Le opere sono accompagnate dal catalogo, edito da Palladino Editore.

‘Yo lo Vi. Visioni di Guerra’ è ideata dall’associazione culturale Domenico Fratianni, con il patrocinio di Patto per lo sviluppo del Molise, Regione Molise e Fondazione Molise Cultura, in collaborazione con il Comune di Campobasso, l’ Università degli Studi di Chieti – Pescara “Gabriele d’Annunzio”, il Museo Universitario dell’Università degli Studi di Chieti – Pescara “Gabriele D’Annunzio” e la Fondazione Immagine Arte e Scienza – Chieti di Alfredo e Teresita Paglione, ed è realizzata con il supporto della Banca Popolare delle Province Molisane e della Fondazione Neuromed.