Asmel, in arrivo maxi concorso per assunzioni rapide in Molise

119

rete asmel

Il 12 aprile sarà pubblicato su Gazzetta Ufficiale l’Avviso del maxi bando di selezione pubblica per istituire un Elenco di idonei per vari profili professionali

REGIONE – Asmel, Associazione per la sussidiarietà e la modernizzazione degli enti locali, indice l’Avviso di selezione unica per l’Elenco di idonei per le assunzioni a tempo determinato e indeterminato in esecuzione dell’Accordo tra Comuni sottoscrittori e successivi aderenti, ai sensi dell’art. 3-bis del Decreto Reclutamento, convertito in L. 113/2021 che prevede lo snellimento e velocizzazione delle procedure per l’assunzione del personale e dei dirigenti delle pubbliche amministrazioni. L’avviso è in pubblicazione sulla Gazzetta Ufficiale, ss Concorsi, n. 29 del 12 aprile 2022.

Castel San Vincenzo, Colli a Volturno, Forlì del Sannio, Montecilfone, Roccamandolfi, Rocchetta a Volturno, Sepino e Trivento si dimostrano Comuni all’avanguardia entrando a far parte degli oltre 60 enti, già soci Asmel, che hanno aderito all’accordo per velocizzare le assunzioni all’interno del proprio organico.

Si dichiarano impazienti le amministrazioni dei Comuni molisani per l’imminente apertura del maxi bando che li vede protagonisti insieme ad altri enti su tutto il territorio nazionale. Dal 12 al 27 aprile sarà possibile candidarsi.

L’istituto Elenco di Idonei è una selezione pubblica che consente alle amministrazioni locali di precostituire un “parco” di figure professionali, senza dover con loro immediatamente attivare il rapporto di lavoro e al quale attingere in base alle necessità anche con oneri economici inseriti nei progetti PNRR, come da recenti indicazioni ministeriali. L’Avviso coinvolge infatti 15 diversi profili in ambito amministrativo, vigilanza, tecnico, contabile, informatico, sociale, tanto di categoria D (che ha come titolo di accesso la Laurea) quanto di categoria C (che ha come titolo di accesso il semplice Diploma di Scuola Secondaria).

Agli oltre 60 Comuni che hanno già sottoscritto l’Accordo, nel corso di vigenza dello stesso si stanno aggiungendo anche gli enti locali raccogliendo l’opportunità offerta dal Decreto Reclutamento e semplificando le modalità assunzionali senza la necessità di lunghe e articolate procedure concorsuali autonome.

Questa modalità, infatti, frutto della sinergia tra Asmel e i Comuni italiani, consente agli stessi di procedere a un semplice interpello di figure già selezionate a livello aggregato. L’ampia diffusione dell’iniziativa e la differenziazione territoriale dei Comuni aderenti garantisce il livello di professionalizzazione dei candidati “idonei” e la presenza in ciascun ambito territoriale di un numero adeguato di profili da cui attingere per le assunzioni a tempo determinato e indeterminato secondo le diverse esigenze. Un indubbio vantaggio per i Comuni italiani che grazie alla Rete ASMEL con oltre 3800 enti associati, sono in grado di migliorare l’efficienza e la capacità di risposta ai bisogni delle diverse comunità locali.