Atlante De Agostini, presente l’orafo dei borghi molisani

20

Coccopalmeri: “È un premio a tutto il lavoro che porto avanti nel quotidiano con tanto impegno insieme a mia sorella Gioia”

gioia e franco coccopalmeriREGIONE – L’orafo Franco Coccopalmeri, noto in Molise per aver creato i gioielli ufficiali dei Comuni di Castel del Giudice, Roccamandolfi e Sant’Angelo del Pesco, è stato selezionato dall’Atlante dell’arte contemporanea pubblicato dal prestigioso marchio editoriale De Agostini. Si tratta del più longevo annuario dell’arte italiana ed è diretto e curato da alcuni tra i più autorevoli esperti del settore. Nell’edizione del 2021, presentata nei giorni scorsi al Teatro Italia di Roma, c’è anche una scheda dedicata a Franco Coccopalmeri, tra le rare presenze di arte orafa nella lunga storia di questo annuario che tratta principalmente pittura, scultura, fotografia e tecniche artistiche contemporanee.

“È un’emozione indescrivibile” ha dichiarato Coccopalmeri a margine della presentazione “essere presente in un volume così rinomato insieme ai nomi più importanti dell’arte contemporanea. È un premio a tutto il lavoro che porto avanti nel quotidiano con tanto impegno insieme a mia sorella Gioia. Inoltre sono felice che anche alle tecniche orafe venga riconosciuto il rango artistico. Anche per questo motivo partecipo spesso a mostre e vernissage in gallerie d’arte in Italia e all’estero, portando opere che sintetizzano le tecniche che ho sviluppato negli anni, le mie esperienze, gli stimoli che ricevo dal territorio in cui vivo, l’Abruzzo. L’arte orafa non è solo il mio lavoro, ma una ragione di vita che mi spinge ogni giorno a cercare nuovi obiettivi”.

L’autorevole volume è curato da una redazione e una commissione di curatori e consulenti internazionali coordinati dalla curatrice Stefania Pieralice e dal direttore della collana Daniele Radini Tedeschi.

Con quasi mille pagine fra arte, storia e tradizione, l’Atlante dell’arte contemporanea è lo strumento di consultazione sull’arte che fa parte delle librerie di collezionisti, galleristi, istituzioni culturali e appassionati del mondo artistico. Giacomo Balla, Michele Cascella, Lucio Fontana, Piero Manzoni, Maurizio Catellan sono solo alcuni degli artisti trattati nel volume. Coccopalmeri entra così di diritto nel gotha dei grandi nomi che l’Italia continua a dare al mondo dell’arte.