Campobasso, rigenerazione urbana: oltre 18 milioni di euro per i progetti

11

Campobasso municipio

CAMPOBASSO – Dopo i 15 milioni di euro ottenuti dall’Amministrazione Comunale di Campobasso con il finanziamento del PINQuA (Programma Innovativo Nazionale per la Qualità dell’Abitare), il nuovo anno porta in dote al Comune di Campobasso un nuovo importante finanziamento, di oltre 18 milioni di euro, ottenuto rispondendo con profitto al bando del Ministero dell’interno per investimenti in progetti di rigenerazione urbana.

Infatti, lo stesso Ministero dell’interno, di concerto con il Ministero dell’economia e delle finanze e con quello del Ministero delle infrastrutture e della mobilità sostenibile, ha comunicato ufficialmente i Comuni beneficiari del contributo previsto da destinare ad investimenti in progetti di rigenerazione urbana, volti alla riduzione di fenomeni di marginalizzazione e degrado sociale, nonché al miglioramento della qualità del decoro urbano e del tessuto sociale ed ambientale.

“Siamo riusciti nell’intento di vedere approvati una mole cospicua di finanziamenti, oltre 18 milioni di euro, che verranno impiegati in progetti che riqualificheranno diversi luoghi cittadini e renderanno possibile lo sviluppo di nuovi servizi in diversi ambiti. – ha spiegato Gravina che poi si è anche voluto soffermare sui singoli progetti con i relativi importi preventivati – Abbiamo ottenuto 10.000.234 euro per il nostro progetto che prevede la realizzazione di un nuovo parcheggio di relazione in Piazza della Repubblica e che ha, come scopo principale, la messa in sicurezza della viabilità cittadina mediante la demolizione della scuola secondaria di 1° grado F. D’Ovidio e ricostruzione con integrazione di uffici comunali e parcheggio pubblico con contestuale realizzazione di nuovo accesso dal centro alla tangenziale ovest.

Altri 6.849.766 euro – ha specificato il sindaco – sono stati ottenuti per la demolizione e ricostruzione del Polo scolastico “L. Montini” in via Scarano. Grazie a un lavoro certosino della nostra amministrazione, sviluppato proprio su questo progetto, non ci sarà più bisogno di accendere mutui per effettuare l’intervento che prevede la realizzazione di un edificio scolastico destinato ad accogliere le classi della scuola media, dell’infanzia e della primaria, da realizzarsi nell’arie di proprietà comunale.

Invece, – ha poi aggiunto Gravina – a piazzale Palatucci, vicino all’ex mattatoio dove verrà costruita la futura Biblioteca Comunale, verranno realizzati parcheggi pubblici grazie al progetto che abbiamo presentato, cofinanziato per € 600.000,00, per un totale intervento di € 2.526.980,98.

Con i contributi ottenuti per gli interventi di rigenerazione urbana da noi proposti, potremo, con 400000 euro, completare anche il Parco della Musica, in via Carducci, con il miglioramento non solo del decoro urbano in quella zona, ma anche delle possibilità di fruizione didattica e culturale della stessa. Infine – ha detto Gravina – altri 400000 euro ci sono stati finanziati per la manutenzione straordinaria di un immobile sequestrato alle organizzazioni mafiose, in via S. Cristina, e che finalmente, dopo circa 15 anni d’attesa, potrà essere opportunamente ristrutturato e adibito a finalità pubbliche”.

“I contributi ottenuti, – ha sottolineato Gravina – vanno a confluire per gli anni 2021-2026, nell’ambito del piano nazionale di ripresa e resilienza (PNRR), per cui le procedure di realizzazione di quanto è stato finanziato alla nostra amministrazione si prevedono rapide”.