Caso Scarabeo, il sindaco di Isernia: “Totale sfiducia nei miei confronti”

31

sindaco piero castataroISERNIA – “Totale sfiducia nei miei confronti, un rapporto basato sul sospetto danneggia il canale comunicativo e rende impossibile proseguire serenamente”. Così il sindaco di Isernia, Piero Castrataro, ha spiegato in conferenza stampa i motivi della sfiducia all’ex assessore Francesca Scarabeo.

E poi: “La mia è stata una decisione sofferta, ma quello che è successo nel giorni scorsi non può essere accantonato”, quindi Castrataro ha letto il post su Facebook con cui Scarabeo aveva rimesso nelle sue mani le deleghe alla Sanità, chiedendo rispetto per il suo ruolo, e ha commentato: “Cioè il mio operato avrebbe ostacolato un assessore che opera con coerenza e onestà? È mancato il confronto, mi aspettavo che avvenisse nella stanza del sindaco e non sui social. Le persone possono avere sempre dei dubbi, ma devono avere poi le prove. Perché non si può lavorare con il peso del sospetto, che danneggia il canale comunicativo. La dottoressa Scarabeo ha rotto il rapporto facendo intendere che ci sono fantomatiche cose, ma a questo punto le dicesse”.

Per il momento Castrataro terrà per sé le deleghe di Scarabeo: “Penso di avere una bellissima maggioranza e in Giunta una buona squadra. Riusciamo a fare poca politica perché il Comune ha pochi dipendenti e noi siamo sempre operativi. Se la dottoressa Scarabeo avesse frequentato di più questo Comune – ha concluso – avrebbe avuto meno insinuazioni da fare. Ma, allo stesso tempo, la ringrazio perché lei ha sempre rappresentato e rappresenterà un baluardo per la difesa della salute dei cittadini. E prendo questa situazione come sprone per continuare a fare lo stesso con l’amministrazione”.