Celebrata la “Virgo Fidelis”, funzione religiosa a Matrice

9

virgo fidelis matrice

MATRICE – I Carabinieri del Comando Provinciale di Campobasso hanno celebrato quest’anno la “VirgoFidelis”, Celeste Patrona dell’Arma, nel comune di Matrice, nella caratteristica chiesa di Santa Maria della Strada. La funzione religiosa è stata concelebrata dal cappellano militare Don Giuseppe Graziano e da padre Don Mariano Gioia. A differenza degli anni scorsi, caratterizzati da un numero di presenze limitate a causa della pandemia, all’annuale celebrazione per Patrona dei Carabinieri hanno preso parte le più alte cariche civili e militari della provincia di Campobasso, una congrua rappresentanza di Carabinieri del Comando Provinciale, nonchè i rappresentanti delle Associazioni Nazionale Carabinieri e Forestali.

Il Comandante Provinciale dell’Arma, Colonnello Luigi Dellegrazie, nel discorso tenuto al termine della cerimonia religiosa, oltre a ringraziare i convenuti ed in particolar modo i familiari vittime del dovere del luogo deceduti, ha ricordato la nascita della ricorrenza della “Virgo Fidelis” promulgata nel 1949 per volere di Papa Pio XII.

L’Ufficiale, nel ricordo dell’81° Anniversario della Battaglia di Culqualber, ha brevemente ripercorso i fatti d’arme che dal 1941 legano i Carabinieri alla data del 21 novembre, videnziando come i valori ed i principi che all’estremo sacrificio dei Carabinieri chiamati a difendere il caposaldo in terra d’Africa di Culqualber, siano rimasti tuttora immutati. Vista anche la concomitante “Giornata dell’Orfano”, dopo un sentito e caloroso pensiero per tutti i figli dei militari caduti nell’adempimento del loro dovere, sono stati premiati con una targa offerta dall’O.N.A.O.M.A.C. (Opera Nazionale di Assistenza per gli Orfani dei militari dell’Arma dei Carabinieri) i giovani molisani laureati Alberta Palazzo e Simone Guarente.