I colori del mondo: impariamo dal confronto, il 13 maggio convegno a Campomarino (CB)

I_colori_del_mondoCAMPOMARINO (CB) – Il Centro di Accoglienza Sweet Dream’s in collaborazione con l’Istituto Professionale di stato di Campomarino ha organizzato per il 13 maggio p.v. l’evento denominato I colori del mondo: impariamo dal confronto. L’evento è diviso in due parti. Nella prima è raccolto il contributo di chi riveste un ruolo attivo nella gestione dei migranti, nella seconda invece un migrante per ciascuno dei paesi “presenti” nel centro di accoglienza Sweet Dream’s presentà i tratti essenziali del proprio paese di provenienza Storia, Territorio, Economia, Religione, Matrimonio… Gli stessi elementi che sono poi presentati con riferimento all’Italia proprio per enfatizzare il confronto e accettare e imparare attraverso di esso.

L’evento si terrà il prossimo venerdì 13 maggio presso L’auditorium della scuola di Campomarino in C.da Vignale dalle 10.00 alle 12.00. Si allega la locandina dell’evento per ogni evenienza.

Sottolinea, il responsabile del centro, Luigi Ricciardi:

“I migranti sono oggi sempre più una realtà non una fase momentanea. Sono persone, individui, ognuno con una propria storia, e i centri di accoglienza sono solo il primo passo nel percorso di integrazione nel nostro territorio. Nei centri di accoglienza ci restano sei mesi, ma molti sono venuti in Italia per restarci una vita”.

Importante dunque è l’accoglienza e l’integrazione sul territorio che sono un tutt’uno di un percorso complesso che passa attraverso:

· il coinvolgimento dei ragazzi, mentalmente più aperti e meno influenzati da preconcetti;

· il coinvolgimento di coloro che per Ruolo, Competenza ed Esperienza sono in grado di trasmettere meglio i concetti di accoglienza e integrazione; nel rispetto del principio che il contenuto del messaggio che si vuole trasmettere è importante, ma più importante per riuscire a far presa sul territorio è il soggetto che trasmette il messaggio; (Presidente della Regione Molise, Prefetto di Campobasso, Sindaco di Campomarino…)

· la diffusione ampia e capillare delle attività di accoglienza e integrazione che si realizzano.