Concorso di pittura estemporanea a Campobasso, i vincitori

150

concorso pittura Campobasso

Di Zinno rivive nell’arte: terza edizione del concorso nazionale di pittura estemporanea, curata dall’Associazione Crociati e Trinitari

CAMPOBASSO – Dopo il grande successo ottenuto nelle precedenti edizioni tenutesi a dicembre 2017 e giugno 2018, ieri sabato 15 dicembre 2018 si è svolto il concorso di Pittura Estemporanea curato dall’Associazione pro Crociati e Trinitari per le Rievocazioni Storiche Molisane: “Campobasso 1587: Odio, Amore e Pace. – Edizione speciale: Tricentenario della nascita di Paolo Saverio di Zinno”.

L’evento ha avuto luogo presso il Convitto Nazionale Mario Pagano di Campobasso inserendosi tra gli eventi del cartellone natalizio, realizzato dal Comune di Campobasso, e quelli celebrativi dei 300 anni dalla nascita di Paolo Saverio di Zinno. Un omaggio questo, che l’Associazione ha voluto fare per lo scultore molisano, data anche l’importante ricorrenza che ha interessato la città di Campobasso, rimarcando il forte legame che intercorre tra le confraternite dei Crociati e dei Trinitari ed i Misteri.

Data l’importanza della manifestazione e degli eventi ad esso correlati, questa edizione dell’Estemporanea di pittura si è elevata a carattere nazionale, suscitando curiosità e richiamando l’attenzione di diversi artisti provenienti dalle regioni limitrofe, grazie ad un mirato piano di comunicazione che ha previsto una massiccia condivisione, sui social networks, dell’evento con sponsorizzazioni, diffusione di inviti e notizie a reti nazionali di settore con più di ottocento artisti.

L’edizione ha visto la partecipazione di venti artisti che hanno rappresentato i figuranti dell’Associazione pro Crociati e Trinitari abbigliati, per l’occasione, con abiti settecenteschi. Dopo un’attenta valutazione da parte di una qualificata commissione composta da membri esperti nel campo pittorico, artistico e culturale oltre che da rappresentanti delle Istituzioni coinvolte, capeggiati dal maestro Michel Casertano e dal presidente dell’Associazione Giuseppe Santoro, nella fastosa Aula Magna del Convitto campobassano alla presenza del Sindaco di Campobasso, Antonio Battista, accompagnato dall’Assessore alle Attività Culturali e dall’Assessore ai Misteri e Patrimonio Unesco, che hanno voluto fortemente essere presenti ad una cerimonia così importante per la città, i premi sono stati così assegnati:

1. Domenico Ingino – euro 800 offerto da Associazione pro Crociati e Trinitari
2. Michele Inno – euro 650 offerto dallo sponsor Centro Tartufi Molise
3. Carmine Antonio Mazziale – euro 500 offerto dallo sponsor DB Costruzioni
4. Giovanni Chiarullo – euro 350 offerto dallo sponsor Tecnocolor
5. Sofya Albamasova – euro 300 offerto da un mecenate privato
6. Marcello Agostinelli – euro 250 offerto da un mecenate privato
7. Antonio Altieri – euro 200 offerto dallo sponsor Elettroluce
8. Chiara de Santis – euro 150 offerto dallo sponsor Toffee Estetica

All’estemporanea farà seguito una mostra che sarà ospitata nelle esclusive sale della dimora storica Palazzo Cannavina, sita nel cuore del centro storico della città di Campobasso. La mostra, ad ingresso libero, che sarà aperta dal 18 al 22 dicembre, dalle ore 18:00 alle ore 20:00, sarà anche arricchita da alcuni concerti ed eventi che concluderanno un’esperienza d’arte da ricordare.