Concorso medicina generale, Toma: “Attivate cinque Borse di studio in più”

16
toma notebook
Toma al notebook – Foto Regione Molise

REGIONE – Sono diciassette le Borse di studio in Medicina generale relative al triennio formativo 2021-2024 assegnate al Molise. Ieri mattina, presso l’Aula “Antonio Cardarelli” del Polo didattico del Dipartimento di Medicina e di Scienze della Salute “V. Tiberio” dell’UniMol, ha avuto luogo il concorso, organizzato dalla Regione Molise, per l’ammissione al Corso di formazione specifica. Venticinque i laureati in Medicina e Chirurgia, abilitati all’esercizio della professione e iscritti all’Albo dei medici chirurghi, che vi hanno preso parte.

Il concorso nazionale, su base regionale, ha previsto una prova scritta, della durata di due ore, identica per tutte le regioni, costituita da cento quesiti a risposta multipla su argomenti di medicina clinica.

Il Corso di formazione specifica in Medicina generale è di durata triennale, con un impegno a tempo pieno e l’obbligo della frequenza alle attività didattiche, teoriche e pratiche.

«In sede di Conferenza Stato Regioni – spiega il presidente Toma – sulla base del riparto tra le Regioni delle disponibilità finanziarie previste dal Servizio sanitario nazionale, sono state assegnate al Molise dodici Borse di studio. A tale modalità di finanziamento ordinaria si è aggiunta, quest’anno, quella prevista dal Pnrr, che ha ci ha permesso di attivarne ulteriori cinque. Un altro passo in avanti lungo il percorso che dovrà ridisegnare il Servizio sanitario regionale, nell’ambito del quale saranno imprescindibili tanto una nuova visione della Medicina territoriale, quanto il potenziamento dei servizi ad essa collegati».