Consorzio Bonifica Trigno-Biferno e Integrale larinese: nota di Cavaliere

10

nicola cavaliere

L’assessore regionale ricorda i progetti in cantiere, gli obiettivi raggiunti e l’alto valore umano e professionale del Commissario uscente

CAMPOBASSO – “Rivolgo il più sincero ringraziamento, sia a titolo personale che istituzionale, all’Ingegner Vincenzo Napoli per i tre anni svolti da commissario straordinario dei consorzi di Termoli e Larino”. È quanto dichiara in una nota l’assessore all’Agricoltura Nicola Cavaliere.

“Doveroso porre l’accento – prosegue – le spiccate qualità umane, morali e professionali di una figura autorevole di altissimo livello che ha svolto un ruolo complicato, dovendo fare i conti con le carenti disponibilità finanziarie che non gli hanno permesso di risolvere vecchie problematiche, criticità strutturali che si trascinano in Molise ormai da oltre un decennio”.

“Nonostante gli evidenti ostacoli, – precisa Cavaliere – l’ingegner Napoli è riuscito comunque ad offrire al territorio le sue competenze attraverso una serie di importanti iniziative. È stato innazitutto raggiunto l’obiettivo di mandato che mirava a non aumentare le contribuenze agli associati, obiettivo fondamentale in questo periodo di profonda difficoltà economica. Vale poi la pena citare il parco progettazione del PNRR, in via di presentazione e relativo al rifacimento dei tratti più compromessi della rete idrica consortile, l’adeguamento a norma degli impianti di sollevamento della rete irrigua di Larino e l’adeguamento e sistemazione delle idrovore di Termoli e Campomarino. Per il loro finanziamento è necessario uno specifico provvedimento autorizzativo, da parte della struttura competente della Regione Molise, relativamente alla disponibilità idrica. Senza dimenticare – aggiunge Cavaliere – le due fondamentali progettazioni di rifacimento dei canali di scolo e delle strade di bonifica per il comune di Montenero di Bisaccia (contrada Guardiola, 1 milione e 800mila euro) e per il comune di Larino (contrada Rio vivo, circa 900mila euro), già finanziate con i fondi di ‘Casa Italia’ della presidenza del Consiglio dei ministri. E infine il progetto, attualmente in graduatoria nella piattaforma Rendis, di 750mila euro in contrada Torretta, sempre a Larino”.

“Giusto inoltre ricordare – continua – la revisione tecnica generale del progetto dell’irrigazione del Basso Molise (1° Intervento), con redazione di perizia tecnica economica generale e in attesa di parere da parte della Regione. Rispetto invece alla fusione dei due consorzi, di cui alla legge regionale 1/2018, si è già provveduto alla redazione dello Statuto del Pov del regolamento incentivi (ed altri provvedimenti di natura gestionale), procedendo alla progettazione della nuova sede consortile ubicata nel comune di Campomarino”.

“Ma è altrettanto importante sottolineare – spiega l’assessore Cavaliere – che è stato risolto il disavanzo, in termini di spesa corrente, per la quota parte di diretta competenza dei consorzi (per un importo di circa 1 milione e mezzo di euro), al netto della quota di competenza della Regione (legge regionale 42 del 2005, articolo 4 comma 3). Risultati quindi concreti e indiscutibili – conclude – a favore della nostra agricoltura e più in generale del nostro territorio e che, oltre a svelare il valore di un professionista come l’ingegner Napoli, che ha agito in questo triennio con impegno, dedizione ed onestà, garantiscono senza dubbio una continuità operativa al nuovo Commissario, al quale vanno i miei più sinceri auguri di buon lavoro”.