“Dreamers. Sogni, fotografie e altre storie”, mostra di Mino Pasqualone

73

locandina orizzontale Dreamers

Dal 28 maggio al 6 giugno 2021, presso la galleria Spazio Immagine, a Campobasso l’esposizione. Gli orari di apertura

CAMPOBASSO – Il Centro per la fotografia Vivian Maier ha il piacere di presentare le opere di Mino Pasqualone nella mostra personale intitolata “Dreamers. Sogni, fotografie e altre storie”, dal 28 maggio al 6 giugno 2021, presso la galleria Spazio Immagine, a Campobasso. L’esposizione affronta in maniera delicata la visione del mondo attraverso i sogni e i sentimenti di chi fotografa e di chi è fotografato. Un archivio che racchiude diversi progetti fotografici e differenti storie, fittizie e reali, tutti accomunati dalle atmosfere fuori dal tempo e dalla profonda analisi dell’inconscio umano. Immagini d’amore, di dolore, di felicità; visionarie dimensioni pensate per suscitare intimi pensieri, profonde paure, qualcosa di riconducibile all’onirico, rendendo tutti sognatori ad occhi aperti.

Dal 28 maggio al 6 giugno 2021

Vernissage, venerdì 28 maggio 2021, ore 18:00

Galleria Spazio Immagine – vico Persichillo, 86100, Campobasso

Orari della mostra:

  • dalle 17 alle 20.30, tutti i giorni
  • dalle 10.30 alle 12.30 e dalle 17 alle 20.30, nei festivi e prefestivi

Ingresso libero e contingentato, in ottemperanza alle vigenti norme anti covid-19

  • info: cfcvivianmaier@gmail.com
  • 3288234289
  • https://www.facebook.com/events/966489704126998/

BIOGRAFIA

Mino Pasqualone nasce a Campobasso nel 1992. Si diploma al liceo scientifico e successivamente si trasferisce a Milano, dove si laurea al Politecnico in Interior Design. Nel 2016 lavora come interior e lighting designer e contemporaneamente segue una masterclass di architettura tenuta da Frank Gehry. Coltiva da sempre la passione per la fotografia, partecipando a diversi concorsi, uno dei quali per la rivista Rolling Stone, aggiudicandosi la vittoria. Nel 2017 frequenta un master in fashion photography e reportage presso lo IED di Roma. Inizia a lavorare come freelance, progettando e realizzando diverse campagne nel settore della moda, del ritratto e della still life. Numerosi sono i workshop a cui prende parte; degni di nota quelli con Eolo Perfido e Max Siragusa. Apprende negli anni, grazie ai vari corsi frequentati, l’utilizzo di software per la progettazione architettonica, il rendering, la grafica e la post produzione fotografica. Nel maggio 2019 entra in un collettivo di fotografi internazionali ed espone a Parigi, presso la Galerie Joseph Turenne, la mostra Ethereal. A ottobre e novembre 2019 presenta due nuove mostre, rispettivamente a Torino, nella sezione fotografica Ph.ocus di Paratissima e nuovamente a Parigi, durante la Paris Photo Week. A marzo 2020 arriva a Barcellona, dove espone presso la galleria d’arte contemporanea Valid World Hall e ad aprile 2021 a Zurigo. A settembre 2021 esporrà a Milano, presso la Fondazione Luciana Matalon e a novembre 2021 di nuovo a Parigi durante Paris Photo. I numerosi viaggi e la continua ricerca di tendenze e bellezza, lo aiutano a tenersi sempre aggiornato sul fronte delle arti visive e del design.