Il Profumo dei Fiori di Carta a Molise Cinema 2018

Il Profumo dei Fiori di Carta a Molise Cinema 2018ROMA – Oki Doki Film, società di produzione cinematografica, è lieta di comunicare che mercoledì 8 agosto all’Arena Piccola del MoliseCinema Film Festival, alle 21.00, verrà presentato il teaser del film documentario Il Profumo dei Fiori di Carta, alla presenza del regista Emilio Corbari. Il documentario racconta la vita parallela della comunità di Larino, piccolo centro molisano, e della comunità di larinesi emigrati a Montréal, in Canada, utilizzando come escamotage narrativo la condivisa festa di San Pardo, patrono del paese italiano, tradizione sentita e partecipata in maniera fervida dai larinesi, e condivisa dai compaesani d’oltreoceano, seppur in territorio canadese negli anni sia mutata nella forma e nella sostanza.

Le tematiche principali del film sono quelle della migrazione e del senso di comunità, due aspetti fortemente interconnessi tra loro e quanto mai attuali. Quale ruolo hanno le comunità in un’epoca individualista come quella odierna? Come cambiano le dinamiche delle comunità al variare dei contesti nei quali si inseriscono? Qual’è il valore della tradizione nel processo di inserimento in un nuovo contesto?

Il regista sarà presente alla presentazione del teaser – un filmato di pochi minuti che introduce il mood e le tematiche del film – per raccontare alla comunità molisana il progetto e per cercare nuovi partner con cui condividere i prossimi step, nello specifico la ricerca di fondi e il supporto logistico per effettuare le riprese a Montréal, in Canada, la primavera prossima.

La produzione e il regista sono infatti alla ricerca di sostegno e collaborazione anche e soprattutto nei territori interessati dal film. “Raccontare un territorio, le sue tradizioni e usanze, e raccontarlo soprattutto attraverso occhi esterni al territorio stesso, è molto stimolante ma può essere davvero difficile” sottolineano Beppe Manzi e Erika Ponti di Oki Doki Film, produttori del film: “Per questo è importante fare rete con le realtà molisane, osservare Larino e il Molise da vicino, e quindi costruire un percorso produttivo che possa far dialogare interlocutori pubblici e imprese private, realtà che possano aiutarci nella produzione del film, uniti dall’obiettivo comune di promuovere un territorio e valorizzare i suoi luoghi e le sue tradizioni”.

É proprio per questo che il regista Emilio Corbari ha scelto un approccio osservativo per raccontare le festività di San Pardo e l’emigrazione molisana in Canada: “Mi interessa inserirmi in un contesto culturale così connotato e lasciar fluire gli eventi, osservare cosa succede e lasciarmi guidare dall’evolversi della situazione. Per farlo però è importante conoscere il contesto di riferimento, incontrare le persone, ascoltare le loro storie, condividere le passioni personali e l’amore per il proprio territorio”.

Al momento, le riprese in territorio molisano sono quasi terminate, in fase di organizzazione invece le riprese in Canada: la produzione è alla ricerca di una cordata che coinvolga investitori pubblici e privati per la realizzazione del film documentario, realtà che sappiano cogliere la possibilità di portare sul grande schermo un territorio affascinante e poco conosciuto (cinematograficamente parlando) come quello della Regione Molise.