Inaugurazione del Parco Giochi Inclusivo “Paul Harris” a Campobasso

49

comune campobasso notte

Appuntamento per domani, 19 giugno alle 17. Un’area ludico-ricreativa utile a concretizzare il desiderio e il diritto dei bambini (disabili e non) di vivere momenti piacevoli con i loro pari

CAMPOBASSO – Si svolgerà in Villa De Capoa a Campobasso, venerdì 19 giugno, alle ore 17.00, l’inaugurazione del Parco Giochi Inclusivo intitolato a “Paul Harris”, fondatore del Rotary International, e nato da un’idea dell’Associazione C.N.I.S. in collaborazione con il Rotary Club Campobasso che ne ha anche curato la progettazione e la direzione dei lavori. Il Comune di Campobasso, che sarà presente all’inaugurazione con il sindaco Roberto Gravina e altri rappresentanti della Giunta, ha aderito alla proposta del C.N.I.S. e del Rotary Club di Campobasso volta alla riqualificazione dell’area, siglando un’apposita convenzione con l’Associazione per la gestione gratuita del Parco Giochi Inclusivo.

Villa De Capoa con questa nuova opera pubblica, realizzata grazie al Rotary Club di Campobasso, potrà essere valorizzata anche dalla presenza di attrezzature di gioco adatte a tutti e fruibili da tutti grazie alla centralità della sua ubicazione. Il Parco Giochi Inclusivo è una vera e propria area ludico-ricreativa utile a concretizzare il desiderio e il diritto dei bambini (disabili e non) di vivere momenti piacevoli con i loro pari, senza dover fronteggiare le barriere che un normale parco giochi può comportare.

L’Associazione C.N.I.S. (Coordinamento Nazionale Insegnanti Specializzati – sez. Campobasso), nata nel 1999 ha elaborato sin dalla sua nascita azioni educative e formative finalizzate alla valorizzazione delle differenze e all’inclusione delle persone disabili, concretizzandole, in questi ventuno anni di attività, attraverso il Centro Documentazione Handicap, nato nel 2000, con l’intento di diffondere il significato di diversità e il rapporto tra diversità e normalità. Tutte le azioni promosse e progettate dal C.N.I.S. attraverso il C.D.H. mirano alla realizzazione della vera inclusione e al conseguente miglioramento della qualità della vita, convinti che una società è tanto più evoluta e soddisfatta quanto più tutti i suoi cittadini si sentano parte di essa.

L’Associazione C.N.I.S. è fermamente convinta, inoltre, che la pienezza dell’inclusione si realizzi proprio nei momenti informali, ludici e di svago in senso lato così come sancito dall’art.7 della Convenzione ONU sui diritti delle persone con disabilità: “Gli Stati Parti adottano ogni misura necessaria a garantire il pieno godimento di tutti i diritti umani e delle libertà fondamentali da parte dei minori con disabilità, su base di uguaglianza con gli altri minori”.

Alla luce delle indicazioni del Governo Italiano e delle Raccomandazioni dell’OMS, il Parco Giochi Inclusivo “Paul Harris” si adeguerà alle “Linee Guida per la gestione in sicurezza di opportunità organizzate di socialità e gioco per bambini e adolescenti nella fase 2 dell’emergenza Covid-19”.