Nella mostra “Poste Storie” di Roma anche un’opera di un artista molisano

28

opera nazario graziano innovazione

ROMA – C’è anche l’opera di un artista molisano nella mostra “Poste Storie”, allestita nell’ufficio postale di Piazza San Silvestro a Roma nell’ambito delle celebrazioni per i 160 di Poste Italiane. Lo spazio espositivo sulla storia dell’azienda, infatti, ospita il lavoro di Nazario Graziano, illustratore originario di Campobasso specializzato in collage digitali e analogici. L’opera dell’artista è ispirata al tema dell’innovazione ed è una delle otto creazioni visive in formato gigante dedicate ai valori fondanti dell’azienda che si snodano lungo il percorso della mostra.

Un percorso misto, tra fotografia e illustrazione, bidimensionalità e tridimensionalità, come spiega il collagista e disegnatore grafico: “Ho voluto mettere insieme più elementi appartenenti a varie epoche per raccontare attraverso le immagini l’evoluzione di servizi, prodotti e processi di una grande azienda che è da sempre al fianco dei cittadini: spedizioni, pagamenti, fino alle moderne app”. Un’evoluzione in cui ogni italiano si può riconoscere, con sentimenti che vanno dalla nostalgia allo stupore.

L’artista si sofferma anche sul valore di questa collaborazione: “Essere ospitato da un brand così importante è motivo di orgoglio e soddisfazione a livello professionale. Poste è un marchio storico con una enorme riconoscibilità e questa collaborazione contribuisce ad arricchire molto il mio curriculum artistico”.

La mostra “Poste Storie”, aperta al pubblico con ingresso libero dal lunedì al venerdì dalle 9 alle 18 e il sabato dalle 9 alle 12, si sviluppa attraverso un percorso interattivo capace di coniugare innovazione e tradizione, tra oggetti e documenti originali, app, video e podcast. Un viaggio che racconta la vita delle donne e degli uomini di Poste Italiane, ripercorre la trasformazione del suo business e il suo legame con il territorio, al servizio degli italiani e del sistema Paese.

Il percorso si divide in tre sezioni: nella prima, “I numeri”, il visitatore entra in un ambiente nel quale sono proiettati i numeri e le parole che raccontano l’Azienda. Nella seconda stanza, “La storia e il presente”, il racconto si dipana tra sette percorsi tematici: strumenti di lavoro, risparmio e pagamenti, comunicazione, tecnologia, lettere e pacchi, architettura, trasporti. L’ultimo spazio della mostra è dedicato ai “Valori” di Poste Italiane rappresentate da otto opere di otto artisti contemporanei. I visitatori inquadrando un QR code vengono immersi nella realtà aumentata dell’opera stessa.