Pnrr, Campomarino: approvati due progetti su scuola e ambiente

61

campomarino

La Giunta comunale approva due importanti progetti sulla ristrutturazione della scuola Carriero e nuovo sistema di raccolta differenziata, Campomarino si apre al PNRR e al futuro

CAMPOMARINO – L’amministrazione comunale di Campomarino, nello specifico il servizio Lavori pubblici e Ambiente in questi giorni ha elaborato un articolato progetto che individua il reperimento di fondi per la messa in sicurezza di edifici scolastici e per la realizzazione di proposte volte al miglioramento e alla meccanizzazione della rete di raccolta differenziata dei rifiuti urbani.

Per quanto riguarda il primo intervento, con delibera di Giunta Comunale n. 5 del 08.02.2022, è stato approvato il progetto di fattibilità incardinato alla Missione 4 Componente 1 del Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza (PNRR), con il quale si chiede l’ammissione al finanziamento di Euro 2.134.997,39 e che si propone di incrementare l’efficientamento energetico, così come previsto dalla L. n. 34/2020. Tali interventi constano nel consolidamento, il ripristino ed il rinnovo degli elementi costitutivi dell’edificio dell’istituto Carriero e nel contempo l’inserimento degli elementi accessori e degli impianti richiesti, il tutto per il raggiungimento del comfort nell’abitabilità e nel risparmio energetico, che passerebbe ad upgrade di 2 classi energetiche.

Contestualmente, con delibera di Giunta Comunale n.7 del 10.02.2022, è stato approvato il progetto denominato CAMETAL – per un valore complessivo di 215.198,62 euro – e si è deliberata la candidatura dello stesso al reperimento dell’intera somma come previsto dalla Linea di intervento M2C1.1 I 1.1 “Miglioramento e meccanizzazione”della rete di raccolta differenziata dei rifiuti urbani emesso dal MITE.

La proposta riguarda un sistema di raccolta differenziata che al contrario di quanto accade oggi con la raccolta congiunta di due frazioni, ovvero degli imballaggi di plastica e degli imballaggi metallici, andrà a separare automaticamente le due frazione grazie a 11 (casette) strutture per la raccolta dei metalli.

L’obiettivo è quello di valorizzare ulteriormente il flusso dei rifiuti per ottenere un maggiore valore aggiunto dai corrispettivi dei consorzi di filiera. Il sistema permetterà inoltre di individuare il conferimento di utenze domestiche e non attraverso l’utilizzo di un’ App o della tessera sanitaria che porterà al rilascio di un coupon premiale anche nell’ottica di una tariffa più puntuale.

Questo sistema diversificato consente una gestione più efficace ed efficiente nell’ottica di una implementazione di un economia circolare.

L’amministrazione di Campomarino dimostra ancora una volta di voler guardare al futuro, alla programmazione e alle nuove opportunità offerte dall’attuale momento storico, ritenendo importante massimizzare gli strumenti finanziari messi a disposizione dal PNRR. Tale Piano nazionale potrebbe rappresentare davvero un volano per la ripartenza della nostra comunità dopo la sofferenza economica e sociale dovuta alla crisi pandemia e l’occasione ideale per migliorare servizi e qualità della vita dei cittadini.