Poietika Art Festival a Campobasso: il programma del 30 settembre

18
linda scott
Linda Scott – Poietica Arte Festival

CAMPOBASSO – Prosegue a Campobasso il programma di eventi di Poietika Art Festival che si arricchisce domani – 30 settembre – con altri nuovi importanti appuntamenti. In mattinata continuano le attività del laboratorio di fumetto condotto da Marta Besantini, insegnante e atelierista di fumetto, illustrazione e arte terapia che coinvolgerà dalle ore 11,00 gli alunni della Scuola primaria Jovine di Campobasso.

Nel pomeriggio alle ore 17,00 presso lo spazio espositivo del Palazzo Gil (ingresso in Via Gorizia) l’incontro con Marisa Salabelle, scrittrice e autrice che ha pubblicato articoli e racconti su numerose riviste online e antologie cartacee Nel 2015 il suo esordio con il romanzo “L’estate che ammazzarono Efisia Caddozzu” (Piemme), con cui ha ottenuto significativi riconoscimenti, finalista all’edizione 2016 del premio “La Provincia in Giallo”. Ha collaborato con le riviste online “Vibrisse”, “Nazione Indiana”, “Scrittori in causa”, “perUnaltracittà”. Nel giugno 2019 ha pubblicato il suo secondo romanzo, “L’ultimo dei Santi” (Tarka). Nel 2020 è uscito “Gli ingranaggi dei ricordi” (Arkadia Editore), romanzo a più voci che ha come sfondo la Seconda guerra mondiale e nel 2022 “Il ferro da calza” (Tarka edizioni).

Alle ore 18,30 nell’Auditorium del Palazzo Gil (ingresso in Via Milano) un appuntamento internazionale che vedrà il dialogo sull’economia al femminile e della lotta globale delle donne contro la disparità economica tra Linda Scott e Francesca Di Virgilio, docente di economia aziendale, management, imprenditorialità e innovazione presso l’Università degli Studi del Molise.

Linda Scott è Emeritus DP World Professor of Entrepreneurship and Innovation dell’Università di Oxford, collabora con multinazionali, agenzie internazionali, governi nazionali e ONG per una migliore inclusione delle donne nell’economia mondiale. Ha fondato la Global Business Coalition for Women’s Economic Empowerment, una coalizione di undici grandi multinazionali che collaborano per l’emancipazione economica delle donne. Attualmente è consulente di genere della Banca Mondiale e ha scritto un documento sull’impatto della disuguaglianza di genere sulla povertà per l’USAID. In precedenza è stata Senior Consulting Fellow di Chatham House, il Royal Institute for International Affairs. Oltre al suo blog personale, The Double X Economy, la Scott ha scritto per il World Economic Forum, Forbes e Bloomberg su questioni di genere. Il suo libro, The Double X Economy, è stato distribuito nella maggior parte dei Paesi del mondo, ed è stato riconosciuto come uno dei migliori libri scientifici del 2020, nonché uno dei migliori libri di economia e commercio. “Negando a metà dell’umanità il diritto a una piena emancipazione stiamo causando danni irreparabili sotto il profilo sociale, economico e persino ambientale. Le pagine di questo libro disegnano una storia fatta di violenze, schiavitù, emarginazione; raccontano di spose bambine comprate come oggetti e di donne che non hanno nemmeno diritto alla terra con cui sostentarsi; di accademiche isolate e insegnanti bullizzate. Disuguaglianze il cui costo umano è incalcolabile, ma che secondo la Banca mondiale ci fanno perdere ogni anno centosessantamila miliardi di dollari. È quella che l’autrice chiama economia doppia X: una fonte ineguagliabile di benessere – in ogni senso del termine – che va sprecata a causa di pregiudizi insensati”.