Raee Mida School, svolta la 1° tappa del progetto di educazione ambientale

22

raeemida stati uniti

TERMOLI – Si sono svolti martedì 6 dicembre nell’auditorium della scuola primaria di via Stati Uniti, i primi due appuntamenti di educazione ambientale rivolti ai bambini delle classi quarte e quinte organizzati dalla Rieco Sud con la collaborazione dell’Amministrazione comunale di Termoli.

Il progetto Raee Mida School, volto a sensibilizzare i bambini sull’importanza del valore del rifiuto inteso come risorsa indispensabile per un futuro proiettato verso una Economia Circolare, e in particolare sul corretto smaltimento dei Raee (rifiuti di apparecchiature elettriche ed elettroniche) e sulle potenzialità inquinanti dei conferimenti impropri, è la prima iniziativa di educazione ambientale che prevede un percorso di formazione continua con modalità didattiche assolutamente innovative e uniche nel contesto europeo.

L’evento, che ha visto la partecipazione di circa 100 bambini e dei loro insegnanti, si è aperto con i saluti dell’assessore all’Ambiente Rita Colaci e dell’assessore all’Istruzione Silvana Ciciola, le quali hanno sottolineato l’importanza di seguire le buone pratiche ambientali in materia di rifiuti e di smaltire correttamente le apparecchiature elettriche ed elettroniche che abbiamo dentro casa, una volta che non funzionano più.

A seguire, la dirigente scolastica Marina Crema ha ribadito l’importanza di un approccio sostenibile da parte delle nuove generazioni, le quali rappresentano il nostro futuro, invitando i bambini a diffondere il messaggio green anche all’interno delle loro famiglie, partendo da una corretta separazione dei rifiuti nelle proprie case.

Nel corso dell’evento, composto da due lezioni di un’ora e mezza ciascuna, i piccoli studenti hanno potuto assistere alla brillante lezione della responsabile del progetto Monica Fattore, che ha saputo coinvolgere i bambini con domande e curiosità sul mondo dei Raee con il supporto di una piattaforma di Green Learning ricca di contenuti multimediali che ha mostrato le immagini dei rifiuti prescelti, arricchite da inserti testuali e didattici.

Successivamente, gli alunni hanno potuto compiere l’esperienza interattiva spiegata in precedenza dall’educatrice grazie all’utilizzo di dispositivi VR che hanno consentito loro di immergersi in una visita interattiva attraverso immagini a 360° nell’affascinante mondo dei Raee e della trasformazione delle materie.

“Siamo molto soddisfatti – commenta Angelo Di Campli, direttore della Rieco Sud – di essere finalmente tornati nelle scuole dopo il lungo periodo della pandemia, anche grazie all’instancabile lavoro sinergico degli assessorati coinvolti. La partecipazione entusiastica che ci dimostrano insegnanti e ragazzi rappresenta per la Rieco Sud una conferma e uno stimolo prezioso per procedere e potenziare le attività di educazione ambientale rivolte alle scuole di ogni ordine e grado”.

Un sentito ringraziamento va ai bambini delle classi quarte che ci hanno letteralmente travolti con il loro incontenibile entusiasmo, alla dirigente scolastica Marina Crema e a tutto il team delle insegnanti, le quali ci hanno accolti con calore e professionalità.