Regional Cup, la rappresentativa FIB Molise esce agli ottavi

La rappresentativa della FIB Molise esce a testa alta agli Ottavi di Finale della Regional Cup, la manifestazione fortemente voluta dalla Federbocce, che, per la prima volta, ha organizzato una manifestazione mista. Le quindici rappresentative regionali al via, infatti, erano composte da tre atleti senior, due atlete senior e due Under 18.

La comitiva molisana, capitanata dal consigliere del Comitato Regionale FIB Molise, Gregorio Valente, e guidata dal tecnico Mario Perrella, ha schierato Angelo Colitti (Avis Campobasso), Corrado Puzo (La Torre Vinchiaturo), Gianluca Morlacchetti (Madonna delle Grazie Termoli), Marianna Di Mucci (Bocciodromo Comunale Campobasso), Fernanda Ricciuti (La Torre Vinchiaturo) e gli junior Loris Finocchietti (La Torre Vinchiaturo) e Liberato Ciallella (ABC Castelpetroso).

I molisani si sono arresti alla FIB Toscana nella sfida giocata sulle corsie della Bocciofila Raumini di Tirano, centro di novemila abitanti in provincia di Sondrio, ai confini con la Svizzera. La rappresentativa toscana annoverava quattro campioni italiani sui nove atleti. Una sfida, comunque, che i molisani hanno giocato fino all’ultimo.

“Il Molise in campo nazionale riparte da questa manifestazione – ha affermato il presidente della FIB Molise, Angelo Spina – Sul territorio regionale, in due anni, abbiamo fatto davvero tanto. Penso all’incremento di tesserati, frutto di tante manifestazioni promozionali, al rilancio del movimento giovanile e di quello femminile. Un lavoro che ci ha consentito di poter essere presenti a un evento sportivo, la Regional Cup, per il quale la Federbocce ha ben pensato di comporre rappresentative miste, composte da uomini, donne e Under 18. Dall’anno prossimo potremo vedere all’opera anche qualche ragazzo della nostra nutrita scuola bocce, che a ottobre da Under 12 diventerà Under 15 e, dunque, convocabile per questo tipo di manifestazioni. Mi compiaccio col tecnico Mario Perrella, che è anche il Presidente della Bocciofila La Torre Vinchiaturo, che, dallo scorso mese di febbraio, insieme con il consigliere Gregorio Valente e con l’istruttore tecnico William Colasurdo, si è messo con impegno e dedizione ad allenare il numeroso gruppo, dal quale sono usciti i nove convocati. Sono soddisfatto di come la squadra si è comportata a Sondrio e, tra i prossimi obiettivi della FIB Molise, c’è quello di incrementare il tasso tecnico dei nostri atleti, sia senior che junior, con allenamenti specifici e mirati, per i quali, a dire il vero, già da un anno stiamo lavorando col pluri-campione del Mondo ed ex ct dell’Italia, Dante D’Alessandro. Sono convinto che, lavorando nel modo giusto, il Molise si toglierà belle soddisfazioni in campo nazionale anche sotto il profilo agonistico, così come abbiamo già dimostrato di saper fare dal punto di vista organizzativo, quando abbiamo organizzato eventi nazionali e internazionali, quest’ultimi il Diavolo dei Misteri gioca a Bocce e il Trofeo Città di Campobasso”.

Insieme al Molise sono uscite di scena anche le rappresentative del Veneto, dell’Abruzzo, della Sicilia, del Piemonte, della Puglia e della Calabria. Ai Quarti di Finale, in programma sabato 22 giugno 2019, gli incontri tra Campania e Marche, Toscana e Sardegna, Lazio e Lombardia, Emilia Romagna e Umbria. Nel pomeriggio di sabato 22 le semifinali, domenica 23, la finalissima in diretta streaming sul sito federale, www.federbocce.it, e la cerimonia di premiazioni.