Tawakkol Karman, Premio Nobel per la Pace a Poietika

32

Nel pomeriggio di giovedì 29 settembre l’incontro con la scrittrice Elisa Casseri e il laboratorio di fumetto per bambini con Marta Besantini

tawakkol karmanCAMPOBASSO – Con la testimonianza dell’autrice libanese Joumana Haddad che dialogherà con il curatore artistico Valentino Campo sulla condizione della donna nel mondo arabo ed il prestigioso concerto de Le Mystere des Voix Bulgares, si apre questa sera a Campobasso la settima edizione di Poietika Art Festival.

Un programma che domani, giovedì 29 settembre, si arricchisce con il prezioso laboratorio che vedrà protagonista Marta Besantini, insegnante e atelierista di fumetto, illustrazione e arte terapia che coinvolgerà in mattinata gli alunni della Scuola primaria Montini di Campobasso.

Nel pomeriggio alle ore 17 in programma nello spazio espositivo del Palazzo Gil, l’incontro con Elisa Casseri, scrittrice, drammaturga e autrice. Dopo aver pubblicato i romanzi “Teoria idraulica delle famiglie” (Elliot, 2014) e “La botanica delle bugie” (Fandango, 2019), a Poietika presenterà il suo ultimo lavoro “Grand tour sentimentale” (Solferino, 2022). Un viaggio-inchiesta sugli italiani e l’amore diverso da ogni altro, che la porta nelle vite di 90 sconosciuti, incontrati attraverso lo schermo di un computer. Con ciascuno di loro ha impostato una lunga conversazione, ponendo domande intime e a volte spietate, ottenendo risposte più o meno sincere, sempre sorprendenti.

Dalle ore 18,30 Poietika Art Festival ospita la prima donna araba a vincere il Premio Nobel per la Pace. Sul palco del Teatro Savoia (ingresso libero) in un dialogo con la giornalista Roberta Carlini (vicedirettore del quotidiano Il Manifesto) sul tema “La Primavera delle donne”, salirà Tawakkol Karman , attivista per i diritti umani, giornalista e politica. Conosciuta come la “madre della rivoluzione”, “la donna di ferro” e “la signora della primavera araba”, Karman ha svolto un ruolo chiave nella rivolta giovanile pro-democrazia del 2011 in Yemen. È stata insignita del Premio Nobel per la pace 2011, insieme a Ellen John Sirleaf e Leymah Gbowee, in riconoscimento della sua leadership nella lotta non violenta e della sua difesa contro l’autoritarismo, la corruzione e l’oppressione. Karman è la prima donna araba e la seconda musulmana a vincere il Premio Nobel per la pace e, all’epoca, era la più giovane beneficiaria, con i suo 32 anni.

Poietika nasce nel 2015 come luogo di incontri, di conversazioni e dialoghi, tra il locale e il globale, tra il Molise e il mondo. Tra gli ospiti straordinari delle passate edizioni: Steve McCurry, Adonis, Umberto Galimberti, Pupi Avati, Tahar Ben Jelloun, Antonio Moresco, Pino Bertelli, Ibrahim Nasrallah, Vito Mancuso, Vandana Shiva, Valerio Magrelli, Letizia Battaglia, Mariangela Gualtieri, Salvatore Natoli, Patrizia Valduga, e tanti altri.

Info e prevendita su Poietika: http://www.poietika.it