Usura: Cgia, in Molise 900 imprese a rischio

27

CAMPOBASSO – Sono 146mila le imprese italiane che sono concretamente a rischio usura. Attività che attualmente danno lavoro a circa 500mila addetti. E’ quanto emerge da una elaborazione dell’Ufficio studi della Cgia, su dati della Banca d’Italia.

Si tratta prevalentemente di imprese artigiane, esercenti/attività commerciali o piccoli imprenditori che sono ‘scivolati’ nell’area dell’insolvenza e, conseguentemente, sono stati segnalati dagli intermediari finanziari alla Centrale dei rischi della Banca d’Italia.

Di fatto questa ‘schedatura’ preclude a queste attività di accedere ad un nuovo prestito. In Molise sono 900 le imprese affidate in sofferenza (dati relativi alle società non finanziarie e alle famiglie produttrici). Di queste, 637 sono in provincia di Campobasso, 263 in quella di Isernia.