Venafro, Consiglio Comunale: screening per la scuola e altre misure

37

venafroVENAFRO – Riceviamo e pubblichiamo la nota del sindaco di Venafro, Alfredo Ricci che commenta il Consiglio Comunale dello scorso 30 novembre: “320.000 euro per contributi agli operatori economici in crisi a causa dell’emergenza sanitaria. 92.000 euro per il sostegno ad affitti e utenze. 83.000 euro per ulteriori buoni spesa. E poi: screening straordinario per il mondo della scuola al rientro dalle vacanze natalizie. Il Comune proporrà a tutti (alunni, docenti, collaboratori) di tutte le scuole (infanzia, primaria, medie e superiori) l’effettuazione di tampone, per garantire il rientro in sicurezza sui banchi di scuola in un momento particolarmente delicato, dopo il periodo di pausa natalizia, in cui maggiore potrebbe essere il rischio di una maggiore circolazione del contagio. Ovviamente ognuno potrà poi scegliere se aderire o meno.

Sono soltanto alcune delle misure che saranno possibili grazie alla manovra di bilancio proposta dall’Amministrazione e approvata lunedì sera in Consiglio Comunale. In molti casi si tratta di interventi a cui l’Amministrazione lavorava da diverse settimane, in altri di fondi che vengono programmati in raccordo con altre misure per implementare iniziative già previste. In tutti i casi, abbiamo atti concreti per essere vicini ai nostri concittadini in questo momento difficile e puntare sul rilancio della nostra Città.

Per questo voglio ringraziare gli amici dell’Amministrazione che tutti, con un impegno incessante e corale e seguendo ognuno poi in modo specifico il proprio settore di attività, hanno lavorato alacremente in questi mesi per arrivare a questo obiettivo che ci eravamo prefissati fin da dopo il periodo di lockdown, mettendo al centro Venafro, i suoi operatori economici in difficoltà, i suoi cittadini in condizioni di disagio socio-economico, il mondo della scuola. Voglio in modo particolare ringraziare l’Assessore Anna Barile per le proposte portate avanti, e il Vice Sindaco Marco Valvona, che, quale assessore delegato al bilancio, ha lavorato insieme alla struttura per trasformare in risorse i diversi progetti e idee nell’interesse di Venafro. Si è trattato di un lavoro encomiabile, che conferma la bontà della scelta fatta due anni e mezzo fa nel conferirgli la delega nei settori finanziari.

Ovviamente le proposte dell’Amministrazione sono state messe ai voti, perché non siamo su facebook ma siamo in Consiglio Comunale, e le buone intenzioni devono essere tradotte in atti amministrativi e somme stanziate in bilancio, per cui ci vogliono i voti favorevoli dei Consiglieri. Purtroppo, registro che sulla proposta dell’Amministrazione soltanto i Consiglieri di maggioranza hanno votato favorevolmente. Viceversa, nella minoranza soltanto Elena Bianchi si è responsabilmente astenuta (e per questo voglio ringraziarla), mentre gli altri presenti hanno votato contro.

Ne prendiamo atto, consapevoli che si è trattato di una scelta formalmente legittima, ma francamente incomprensibile. A fronte di tanti proclami fatti su facebook, ci saremmo aspettati un voto favorevole rispetto a una proposta che mette al centro Venafro e i problemi che i suoi cittadini stanno vivendo in questo difficile momento. Il risultato non sarebbe cambiato, in quanto per l’approvazione della variazione di bilancio comunque bastavano i voti della maggioranza, che infatti non sono mancati.

Tuttavia, sarebbe stato un bel gesto di unità e collaborazione del Consiglio Comunale – a fatti, e non a parole – in un periodo in cui i Venafrani si aspettano impegno da parte di tutti, e non polemiche politiche. Ma tant’è, purtroppo non siamo sorpresi. Le polemiche, il livore, i risentimenti li lasciamo agli altri. Noi conosciamo soltanto la serenità dell’impegno costante al servizio di Venafro, con l’umiltà di chi è sempre proteso all’ascolto, ma anche la determinazione di chi sa che c’è tanto da lavorare, e poco da chiacchierare, e per questo non si ferma mai. Ad oggi, i fatti dicono che se le risorse del bilancio comunale arriveranno ai Venafrani in difficoltà è soltanto grazie a questa Amministrazione Comunale”.