Venafro, nuovi finanziamenti per gli interventi sulla rete stradale comunale

15

venafro

VENAFRO – “Nell’ultima settimana abbiamo ottenuto nuovi finanziamenti per quasi 2 milioni di euro. In particolare, ci è stato finanziato dal Ministero dell’Interno l’intervento di messa in sicurezza della viabilità comunale per € 1.123.000. Si tratta di un progetto esecutivo commissionato dall’attuale Amministrazione nel 2019 con fondi del bilancio comunale, seguito in ogni dettaglio dal Vice Sindaco Marco Valvona, per effettuare interventi di ripristino e sistemazione su buona parte della rete stradale comunale. Da allora abbiamo proposto quel progetto nell’ambito di vari bandi sia regionali sia statali. E adesso è arrivato il finanziamento, a valere sull’annualità 2022. Avremo così modo di procedere a rinnovare la pavimentazione stradale su buona parte della rete viaria cittadina, migliorandone le condizioni di sicurezza e di percorribilità” lo riferisce in una nota Alfredo Ricci. Si legge ancora quanto segue.

“Il secondo finanziamento ottenuto ammonta a € 700.000 e riguarda l’ampliamento e messa in sicurezza del palazzetto comunale di via Pedemontana. Anche in questo caso si tratta di un progetto realizzato dall’attuale Amministrazione e candidato lo scorso anno nel bando Sport e Periferie della Presidenza del Consiglio dei Ministri. 700.000 euro costituisce l’importo massimo previsto da quel bando. L’intervento, a cui abbiamo lavorato insieme al Vice Sindaco e al Consigliere Fabrizio Tombolini, prevede l’ampliamento del palazzetto con realizzazione di tribune per 300 spettatori, oltre che la realizzazione di una sala stampa e di ulteriori locali per l’attività sportiva e sociale e interventi di sistemazione e messa in sicurezza degli attuali spazi.

In entrambi i casi, si tratta di progetti a cui l’Amministrazione ha lavorato direttamente nell’ambito di una programmazione che vede nel miglioramento delle condizioni della viabilità comunale e dell’impiantistica sportiva due elementi centrali della nostra azione amministrativa. Questi risultati confermano il lavoro costante che stiamo facendo da 3 anni nella ricerca e nell’ottenimento di nuovi finanziamenti, lavorando in maniera incessante, senza inseguire le polemiche ma opponendovi fatti”.