“Enjoy Your Spring”, oggi festa speciale in diretta: ecco dove

17

enjoy your spring logo

Una “festa” online con tanti artisti, musica, ospiti ed esperienze per condividere il progetto psico-educativo nelle scuole superiori promosso dal Centro diocesano di aiuto alla famiglia “Amoris Laetitia” su relazioni, affettività e sessualità

TERMOLI – “Enjoy Your Spring”: vivi con gioia la tua primavera. Tutto pronto per una festa speciale organizzata sui social per condividere la prima fase di un percorso psico-educativo promosso nelle scuole del Basso Molise dal Centro diocesano di aiuto alla famiglia “Amoris Laetitia”.

L’appuntamento, in diretta streaming, è per sabato 30 maggio 2020, alle 17, sul canale YouTube, Enjoy Your Spring attivato per consentire a tutti di partecipare, seppure a distanza, a un momento in cui celebrare l’adolescenza come primavera della vita.

Si potrà interagire sui canali Instagram e Facebook (sempre Enjoy Your Spring) e inviare messaggi Whatsapp nelle modalità comunicate sulle pagine dell’evento.

Nel corso della festa saranno presentati con uno stile interattivo i significativi lavori realizzati dagli studenti, ci saranno vari interventi degli operatori e tutto sarà accompagnato da ospiti e artisti che hanno condiviso con grande entusiasmo l’iniziativa: i gruppi internazionali Gen Rosso e Gen Verde, nati dall’esperienza del Movimento dei Focolari, il gruppo rock dei Ladri di carrozzelle, l’artista pop Ilario Palma, l’imitatore Carlo Frisi e la cantautrice Debora Vezzani.

L’evento online, previsto inizialmente al palazzetto dello sport di Termoli ma rinviato a causa dell’emergenza sanitaria in atto, si colloca all’interno di un progetto significativo che tiene conto di tre tematiche di interesse segnalate dagli stessi ragazzi delle scuole superiori: relazione, affettività e sessualità.

I dati sono stati raccolti da questionari somministrati nel corso delle attività organizzate durante le ore di religione o anche in altri momenti in quindici classi degli istituti di Termoli, Larino, Casacalenda e Santa Croce di Magliano.

Gli incontri, condivisi con i dirigenti scolastici e i docenti di religione, hanno coinvolto i professionisti della relazione di aiuto (psicologhe, psico-terapeute ed educatrici affiancate dai consulenti familiari del centro diocesano).

Nel primo anno è stato affrontato il tema della relazione nelle classi del secondo anno; seguiranno l’affettività per il terzo anno e la sessualità per il quarto anno.

Il rinvio della festa “in presenza” ha comunque offerto una occasione per valorizzare le potenzialità dei mezzi di comunicazione social sia per condividere l’evento che ognuno potrà seguire dal proprio dispositivo ma anche per creare delle pagine personalizzate che continueranno a essere visitate, nutrite e curate dagli stessi ragazzi che potranno entrare a far parte delle stesse equipe e potranno così proseguire il percorso in uno spazio fruibile e interattivo, luogo di ritrovo e di confronto per tutti.

“Siamo entusiasti – spiega il direttore del Centro, don Gianfranco Lalli – di aver intrapreso un percorso intenso con le scuole del territorio in cui i ragazzi possono sentirsi ascoltati ed esprimere tutta la loro bellezza nella fase dell’adolescenza, che rappresenta la primavera della vita e occasione per conoscere i loro sogni e desideri ma per accogliere anche difficoltà e possibili problemi in un momento delicato della crescita personale e sociale. La scuola, dove i ragazzi trascorrono gran parte della giornata, rappresenta uno spazio d’oro per le relazioni. Ringraziamo il nostro vescovo Gianfranco De Luca per aver sostenuto e incoraggiato il progetto, i dirigenti per la piena disponibilità e collaborazione assicurate per aver accolto questa proposta insieme a tutti i docenti e ai ragazzi coinvolti in una alleanza educativa in cui crediamo”.