“Un viaggio nella settima arte”, concerto del New Movie Trio a Termoli

68

new movie trio 27 dicembre 2022

TERMOLI – L’associazione servizi culturali “Ondeserene” è lieta di informare sul concerto “Un viaggio nella settima arte” del New Movie Trio composto da Simone Genuini (pianoforte), David Simonacci (violino), Gabriella Pasini (violoncello), martedì 27 dicembre al S. Antonio di Termoli alle 18:00.

Il programma prevede musiche di Nino Rota, John Williams, Ennio Morricone, Louis Bacalov, Nicola Piovani, Klaus Badelt e Hans Zimmer.

Simone Genuini è direttore d’orchestra e ha conseguito i Diplomi Accademici in Pianoforte, Direzione d’orchestra, Composizione, Strumentazione per Banda, Musica corale e Direzione di Coro. È direttore, dalla sua fondazione, della JuniOrchestra, l’Orchestra giovanile dell’Accademia Nazionale di Santa Cecilia di Roma, con la quale ha vinto nel 2013 il Premio Imperiale delle Arti per la sezione giovani, riscuotendo ampio riconoscimento di critica e pubblico. Alla guida della JuniOrchestra si è esibito per il Ravello Festival, presso la Stagione dell’Orchestra da Camera di Mantova, per il Festival Pontino, la Fondazione Pergolesi-Spontini, più volte presso la Camera dei Deputati, per la RAI radiotelevisione italiana, e in più di trecento concerti per la Fondazione Accademia Nazionale di Santa Cecilia, oltre che per numerosi altri enti lirici, collaborando con solisti quali Angelo Persichilli, Emanuel Pahud, Shlomo Mintz, Andrea Oliva, Fabio Biondi, Carlo Tamponi, Paolo Taballione, Stefano Bollani, Igudesman & Joo. È stato direttore ospite dell’Orchestra di Stato della Città di Vidin, Orchestra dell’Accademia Nazionale di Bucarest, I Solisti del Teatro dell’Opera d Roma, Orchestra della Toscana, Orchestra Sinfonica Abruzzese, Orchestra dell’Università Roma Tre, in più occasioni con I Solisti Aquilani, Orchestra da Camera “Benedetto Marcello”, Orchestra da camera XXI secolo, “John Cabot University Chamber Orchestra”, Orchestra del Teatro Lirico “Francesco Cilea” di Reggio Calabria, l’Orchestra Sinfonica “Roma Sinfonietta”, Orchestra “Prometeo” di Roma, Orchestra Sinfonica “Casella” di L’Aquila.

Ha spesso collaborato, in veste di pianista, con l’Accademia Nazionale di Santa Cecilia di Roma, l’Accademia di Danimarca e i Concerti presso l’Ambasciata d’Austria, per “Concerti del Quirinale” in diretta radiofonica RAI, per l’A.R.I., per la Rassegna “Città in musica” presso il Teatro delle Muse, per l’Associazione Musica e Danza, il FIDIA, l’Auditorium del Massimo a Roma.

David Simonacci si è diplomato in violino e composizione con il massimo dei voti presso il Conservatorio di S. Cecilia di Roma e in pianoforte, con il massimo dei voti e la lode, presso il Conservatorio A. Casella dell’Aquila. Si è perfezionato con W. Marchner, B. Canino, R. Risaliti e K Bogino il Trio di Trieste e il Trio di Parma, ottenendo il diploma di perfezionamento in composizione con A. Corghi presso i corsi dell’Accademia di S. Cecilia. Come solista e camerista (violinista e pianista) ha suonato in varie città italiane presso importanti associazioni concertistiche quali l’Accademia Filarmonica di Bologna, l’Accademia Musicale Napoletana, la IUC, la GOG ed altre. In qualità di violino di spalla ha collaborato con: L’Orchestra Regionale del Lazio, l’Orchestra Sinfonica Abbruzzese, L’Orchestra Roma Sinfonietta, l’Orchestra Mozart Sinfonietta, L’Orchestra da Camera InCanto, l’Orchestra di RomaTre. È stato membro dell’Ensemble di musica antica Concerto Italiano e collabora con vari ensemble di musica antica, come il Concerto de’ Cavalieri, Musica Antiqua Roma, Ensemble Accademia Ottoboni, Ensemble Festa Rustica ed altri. Ha suonato con vari ensemble di musica contemporanea quali Algoritmo Ensemble, Gruppo Musica d’Oggi e PMCE ensemble. In qualità di violino di fila suona occasionalmente con l’Orchestra dell’Accademia Nazionale di S. Cecilia. Ha collaborato dal 2005 al 2008 con l’Orchestra da camera “I Filarmonici di Roma”. In qualità di solista e camerista ha inciso per Brilliant Classics, VDM music/Rai Trade, Sony Deuthesche Harmonia Mundi, Bongiovanni, Urania Records e Da Vinci Records.

Gabriella Pasini Si è diplomata in violoncello presso il conservatorio “ Morlacchi” di Perugia, sotto la guida del M° Francesco Storino. Si è successivamente perfezionata con i maestri Pepicelli, Scano e Schultis. Ha conseguito la laurea di secondo livello in discipline musicali (Musica da Camera) presso il conservatorio “S.Cecilia” di Roma. Si è esibita in numerose orchestre italiane e straniere, “Orchestre des jeunes de la Mediterranée”, formata da giovani provenienti da tutta Europa e con la quale ha effettuato una tournée di concerti in molte città della Provenza e in Siria, Egitto, Libano e Marocco; con l’orchestra austriaca “Junge Osterreichische Philarmonie”, con la quale ha effettuato tournée a Bressanone, a Innsbruck, a Salisburgo ed in numerosi paesi del Tirolo; con l’orchestra giovanile del Teatro del Maggio Musicale di Firenze e contemporaneamente si è classificata prima nella graduatoria per la formazione dell’orchestra del Teatro Lirico Sperimentale di Spoleto, presso il quale ha lavorato come coadiutore didattico e con il quale ha effettuato tournée in molti teatri italiani esibendosi nei teatri rispettivamente di Spoleto, di Narni, di Terni, di Assisi e di Foligno; con l’orchestra del Teatro Lirico di Sassari; con l’orchestra dell’accademia Gustav Mahler, con la quale si è esibita in numerosi concerti in sud Tirolo. Si è spesso esibita, sia in ensemble che in orchestra, presso la Sala Accademica “S.Cecilia” di Via dei Greci, sia presso il Parco della musica di Roma, rispettivamente nella Sala Sinopoli che nella Sala S. Cecilia. Parallelamente all’attività orchestrale ha sempre affiancato un’intensa attività cameristica e solistica, perfezionandosi con il “Quartetto Bernini”, presso l’“Accademia Filarmonica Romana”, a Piediluco con il duo Pepicelli e si è esibita in duo con il M° Simone Genuini, presso Palazzo Barberini, con musiche di Beethoven e Piazzolla. Si è esibita presso il Teatro Comunale di Todi, suonando, in prima esecuzione assoluta, e alla presenza dell’ autore, l’“Elegia per violoncello solo” del M° Franco Mannino. Nel mese di giugno del 2000 ha preso parte allo spettacolo televisivo “A me gli occhi please 2000”, diretto e condotto da Gigi Proietti.